giovedì 24 marzo 2016

Kung fu Panda - #Film #Recensione

Glauco Silvestri
Il mio Kung Fu è debole in questo periodo. Nervi a fior di pelle, tunnel da cui è difficile uscire, mulini a vento da sconfiggere, e sinceramente mi ronza in testa una compilation di canzoni non proprio edulcorate, tipo questa, questa e questa... Un po' mi sento come Asterix in questo film... 

Forse è per questo che sera mi son riguardato Kung Fu Panda, o forse è perché in questi giorni è uscito il terzo capitolo di questo cartone animato, chissà.

A ogni modo, questo cartoon lo conosco ormai a memoria, e temo che anche voi già lo conosciate già a memoria. Po è un giovane panda appassionato di Kung Fu, ma vive e aiuta il padre nel ristorante di famiglia. Sul suo villaggio incombe una terribile minaccia, il vendicativo Tai Lung si libera dalle catene e vuole tornare all'ovile per pretendere il titolo di guerriero dragone, che gli fu rifiutato in giovane età. A contrastarlo dovrà essere il miglior combattente del villaggio, per cui ecco che viene organizzato un grande evento affinché esso possa essere scelto tra i cinque pretendenti, tutti preparati dal maestro Shifu. Tigre, Mantide, Serpente, Scimmia e Gru si sfidano a duello davanti agli occhi di tutti quanti, tranne Po, che è rimasto chiuso fuori dalle mura del tempio. E' nel tentativo di vedere qualcosa che il giovane Panda ne combina una delle sue, e irrompe proprio durante la selezione del guerriero Dragone, e in modo rocambolesco, è proprio lui che viene scelto.

A parte le scene divertenti, i ravioli di carne al vapore, i combattimenti spettacolari, e i momenti di Pathos, questo film contiene un messaggio importante per quanto semplice: non esiste un ingrediente segreto. 
E' sufficiente credere che esista, affinché esso funzioni. Questa è la rivelazione che fa sì che Po cominci a credere in sé stesso, e riesca a sconfiggere il fortissimo Tai Lung. Tutto qui. Facile, ma non così facile da ottenere.

E voi? Credete in voi stessi?



Scopri i miei ebook cliccando QUI


About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')