lunedì 18 gennaio 2016

Space Shuttle - #Recensione #Libri

Glauco Silvestri
Ho comprato questo libro a un mercatino, più o meno un anno e mezzo fa, e solo in questi giorni mi son deciso a leggerlo... Non perché me ne fossi dimenticato, ma per il fatto che l'elenco di libri che vorrei leggere si allunga, e il tempo che vi posso dedicare si accorcia sempre di più... Io questo fatto, lo ammetto, mica lo capisco bene, eh?

A ogni modo, lo Shuttle è un mezzo spaziale che mi ha sempre affascinato. Da piccolo ne possedevo due modellini, che ancora conservo gelosamente, e come altri bambini, sognavo che - da grande - anche io avrei potuto far parte dell'equipaggio di uno di quei meravigliosi mezzi. Poi... Il destino ha voluto che prendessi altri sentieri, e va bene lo stesso, ma la meraviglia, e l'immaginazione, continuano a spingermi a puntare il naso verso l'alto. Per questo lo Shuttle è rimasto un punto fermo del mio fantasticare, e diciamocelo, dopo lo Shuttle in pochi si sarebbero immaginati un ritorno alle capsule balistiche, e per fortuna che c'è SpaceX che fa esperimenti interessanti sul recupero dei vettori, e per fortuna che ci sono un paio di aziende private che non hanno abbandonato l'idea dei veicoli riutilizzabili.

Ma torniamo a bomba: il libro. E' una bella monografia che raccoglie la storia dello shuttle fino all'incidente del Challenger avvenuto nel 1986. Il testo ci racconta del suo sviluppo (n.d.r. Dopo l'abbandono delle missioni Apollo, e l'interruzione completa da parte della NASA di mandare nello spazio degli uomini... Per lo meno fino al 1981, quando il Columbia partì per il suo primo spettacolare volo in orbita), dei primi test, delle prime missioni, delle problematiche di progetto, e delle geniali soluzioni atte ad aumentare la capacità di carico (n.d.r. Non verniciare il serbatoio fece guadagnare 1 tonnellata utile per il carico a bordo). Viene descritta nel dettaglio, ma non in 'scientifichese', ogni fase del decollo e del rientro a terra. Vengono mostrate rotte e traiettorie... 
Ma la parte più interessante è ovviamente quella fotografica. Immagini incredibili, grandi, dettagliate, del veicolo in volo, del veicolo in fase di costruzione, del veicolo durante i test...

Davvero un'ottima monografia, che non annoia, e appassiona. Al termine del libro sono presenti persino alcune tavole che illustrano la strumentazione di bordo. 

Molto molto bello! 


Scopri i miei ebook cliccando QUI


About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

2 commenti:

  1. Forse è lo stesso che adocchia io, anni fa, in libreria, e rimisi giù spaventato dal prezzo.
    In effetti, oggi è merce ghiotta da trovare su una bancarella.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Può essere... Quando l'ho visto non ci ho pensato due volte. L'ho subito preso! :-)

      Elimina

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')