lunedì 13 aprile 2015

Dodici - #Comics #Recensione

Glauco Silvestri
Oh mamma... Sono rimasto perplesso da questo Dodici. Zerocalcare è morto (o forse è solo in coma). Il fumetto racconta gli ultimi attimi della sua vita, o meglio, cerca di spiegare il contorno che ruota attorno alla sua fine. Rebibbia è invasa dagli zombie. Nessuno sa perché. Zero e due suoi amici progettano di lasciare il quartiere romano, ma qualcosa va storto, ed è quel qualcosa che riempe l'intero fumetto. Non c'è un vero inizio, non si spiega perché ci siano gli zombie a Rebibbia. Non c'è una fine, ma almeno è spiegato com'è avvenuta la presunta fine di Zerocalcare. Tutto qui. 

Immagino che l'autore volesse dedicare un lavoro all'ambiente dove vive. Probabilmente chi abita a Rebibbia lo può capire meglio di chi non ci abita. E' comunque evidente che questa storia non convince come le altre. Certo, ci sono Secco e Katja, e in questo caso sono proprio loro i protagonisti. L'amico Cinghiale è presente in qualità di disturbatore, un po' per le battute sessiste, un po' perché mette i bastoni tra le ruote ai progetti di fuga dei ragazzi. Compare anche l'Armadillo, ma giusto in qualche striscia, niente di più. Le citazioni alla cultura pop anni ottanta, come al solito, si sprecano... e in particolare è Street Fighter a farla da padrone (il titolo nasce da lì...). Si ride? Un pochino, e svogliatamente.

Il talento di Zerocalcare non è messo in dubbio. E' forse per questo che sono molto critico nei confronti di questa pubblicazione. Dodici ci mostra (dopo Un polpo alla Gola) il desiderio di creare una storia a sé stante, e di non proporre la solita collezione di strisce ispirate alla quotidianità. Fallisce? Riesce? La verità sta nel mezzo. 
In realtà Dodici è più breve delle altre pubblicazioni, e non ha sufficiente consistenza per acchiappare al 100%. C'è un'ancora virtuale che impedisce all'autore di lasciare il proprio lido per affrontare il mare aperto. Vuole costruire una vicenda tutta nuova, ma non riesce a divincolarsi dalle radici che l'hanno portato al successo. Dodici soffre molto per questo fardello. Immagino che il giorno in cui verrà lasciato cadere a terra, Zerocalcare avrà la strada spianata verso nuovi fumetti davvero a cinque stelle. Questo no, però, tre stelle al massimo, e forse neppure quelle. Troppe lacune. Decisamente. Si sorride, forse si ridacchia, ma del divertimento puro, folle, sguaiato, qui non ce n'è traccia.



Scopri i miei ebook cliccando QUI.
Il mio Sito / Su Amazon / Su Flickr / Su Facebook / Su Twitter / Su Google+

Consigli per gli acquisti: Strumenti Musicali / Hi-Fi / Kindle Touch / Kindle Fire / Amazon BuyVip


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')