giovedì 29 gennaio 2015

The Avengers

Glauco Silvestri
Che strano film... The Avengers

Abbiamo un Locky che per sentimenti di inferiorità nei confronti del fratello vuole mettere a ferro e fuoco la Terra (che Thor ama così tanto da aver lasciato a sé stessa, a giocare con il Tesseract per ottenerne armi superpotenti, mica per liberare il mondo dal giogo della povertà e quant'altro, solo per i soliti scopi bellici e bla bla bla). Locky, che continua a dire che è un dio con la 'D' maiuscola, ma poi le busca da Capitan America, da Iron Man, e si fa pure dire da Hulk che è un dio fragile. E poi abbiamo un popolo alieno di guerrieri, un popolo che non è mai stato sconfitto, un esercito immane che, non appena penetra nell'atmosfera terrestre, con armi impareggiabili, un numero di soldati illimitato, mezzi di ogni tipo... Viene sconfitto da: un tizio con un arco, una spia russa che spara con delle calibro 45, il solito Capitan America con pugni e scudo, Iron Man (l'unico che utilizza una tecnologia capace di eguagliare i nemici), Thor (che per lo meno giunge dagli stessi mondi da cui provengono i nemici, e i muscoli di Hulk. E poi c'è lo S.H.I.E.L.D. che ha tanto l'aria da ente super segreto, duro e con le palle grosse come le sue inutili portaerei volanti... mezzi pachidermici, lenti e del tutto inutili, visto che fanno una brutta fine prima ancora che cominci la battaglia. E i suoi agenti? Del tutto impreparati. Il film inizia con la violazione di una loro base super segreta, il furto del Tesseract, e la distruzione completa della base... Prosegue con il quasi abbattimento della super-portaerei, e finisce con Fury che fa appello ai buoni sentimenti dei soliti Iron Man, Thor, Capitan America, Hulk, la Vedova Nera e... Oddio, mi vien da chiamarlo Legolas (del resto è Stark stesso che lo chiama così). E il bello è che Fury li convince con l'inganno, e facendo leva sulla morte di un suo agente a cui tutti bene o male erano tutti affezionati, altrimenti l'avrebbero snobbato di brutto, visto che fino a qualche minuto prima li aveva ingannati senza troppi scrupoli.

Quindi? Alla fine è un filmone fatto di effetti speciali, pugni e oggetti volanti, robot e mostri, colpi di pistola e calci volanti, qualche divinità che tanto divina non è... Esplosioni, palazzi ridotti in briciole, civili urlanti, qualche poliziotto che le busca... Soprattutto, una trama che si regge in piedi solo grazie a qualche stampella.

Però è davvero divertente. Per cui lo consiglio vivamente, e non badate troppo ai difetti, che tanto è tratto da un fumetto, mica da un classico della narrativa russa.


Scopri i miei ebook cliccando QUI.
Il mio Sito / Su Amazon / Su Flickr / Su Facebook / Su Twitter / Su Vimeo

Consigli per gli acquisti: Strumenti Musicali / Hi-Fi / Kindle Touch / Kindle Fire / Amazon BuyVip


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')