martedì 27 maggio 2014

Starship Troopers

Glauco Silvestri
Quando voglio divertirmi, il mio occhio finisce sempre su Starship Troopers. Questa volta me lo sono pure guardato in lingua originale... ed è stato ancora meglio. Il gergo militare, le abbreviazioni, la gestualità dei personaggi, tutto quanto, con la lingua giusta, hanno preso ancora più vigore ed effetto.

La trama, immagino la conosciate, ci mostra il soldato Rico nella sua rapida carriera nei Marines Spaziali. Il pianeta Terra è in guerra con un popolo di insetti che vive molto distante da noi. Le astronavi, i bombardamenti, le armi sofisticate non sono sufficienti a domare questa specie. Sono aggressivi, intelligenti, e furbi (cosa che, guardando le discutibili strategie mostrate nel film, non si può dire dei terrestri). Per cui la guerra viene data in mano ai Marines. Loro, fucile a tracolla, coraggio da vendere, e testicoli degni del toro più farabutto, si mettono in marcia su un pianeta sconosciuto a uccidere insetti grandi cinque volte loro.
Rico è nei Marines per amore. Lei, brava in matematica, sta per diventare pilota di astronavi. Lui è carne da macello... l'unica sua qualità è la purezza di spirito, e un corpo atletico davvero capace.
Di contorno ci sono un amico con poteri psichici, e un mezzo matto - marines pure lui - bravissimo col violino.

La regia è magistrale, e ancora oggi regge l'età della pellicola. Paul Verhoeven è davvero creativo nel mostrare le scene di guerra attraverso gli occhi dei reporter di guerra (pure loro divorati - ogni tanto - dagli insetti proprio davanti alle telecamere). Il mondo che viene presentato è un pianeta Terra militarizzato che divide la popolazione tra chi è stato militare e chi no. Essere militare permette di votare, di avere figli, e di godere di privilegi che gli altri non hanno... del resto, gli altri sono protetti da una efficiente macchina da guerra che fino all'incontro degli insetti alieni, non aveva mai trovato ostacoli.
Film davvero ben costruito. Ottime le interpretazioni degli attori, non proprio vere star nel loro apice, grazie anche all'appoggio dell'esperto Ironside, il suo volto è ormai indimenticabile, visto che deve aver fatto il cattivo in innumerevoli serie televisive di successo.
Tanti ottimi ingredienti, quindi, per un bel film di fantascienza. Godibilissimo!
Se proprio devo trovare un appunto, poco centra con il bellissimo libro di Heinlein.


Fino al 9 Giugno grandi promozioni sui miei ebook! Scopri quali scaricare gratis cliccando QUI.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')