venerdì 4 aprile 2014

Blue Jasmine

Glauco Silvestri
Me l'ero perso sul grande schermo, Blue Jasmine, ed era una mancanza che... non mi faceva dormire la notte. Finalmente ieri sono riuscito a vederlo, e tutte le mie aspettative sono state premiate.

La trama del film è semplice. La bella Jasmine, di fronte al crollo di tutta la sua vita, si rifugia a casa della sorella. Lei, bella, alta, elegante, era stata sposata a un uomo di successo, ricco, intraprendente. Nella realtà quest'uomo aggirava la legge, agiva sul filo del rasoio, e la tradiva bellamente. Ma la vita nel lusso, tutti i desideri realizzati, e in generale il benessere, facevano sì che Jasmine si voltasse dall'altra parte e facesse finta di ignorare tutto quanto. Poi... la rivelazione, l'arresto del marito, il crack finanziario, il suicidio del marito in carcere, e il conto corrente in rosso... portano la donna sull'orlo di una crisi di nervi.
Tenta il salvataggio tornando dalla sorella, nella speranza di farsi valere, trovare un nuovo lavoro, cambiare aria, sedurre un uomo ricco con cui stare, e con cui ricominciare. Nella realtà, non fa altro che rimescolare nel torbido del suo passato, e spingere la sorella a mettere in discussione la sua vita modesta...

Un film Blanchett centrico ove la bionda attrice prende le veci di Woody Allen quale personaggio principale problematico e border line. Per certi versi è un ritorno al passato. Dialoghi serrati, personaggi tormentati psicologicamente, intrecci amorosi degni dei migliori romanzi rosa, e un briciolo di brio, battute secche e dalla risata inevitabile, benché amara. Cate è davvero brava, sublime, nell'interpretare la bella e problematica Jasmine. Alec Baldwin, spalla a cinque stelle, compare praticamente solo nei ricordi di Jasmine nelle veci del suo marito defunto. Bravi anche i comprimari, il dentista, la sorella, il fidanzato della sorella... e persino le comparse giocano perfettamente nell'intreccio generale.Non ci sono pecche, cadute di stile, o momenti in cui l'equilibrio generale rischi di cadere. 

E' praticamente un film perfetto. Da vedere assolutamente.

Dal 1 al 26 aprile, ogni giorno un mio ebook gratis, qui.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')