lunedì 18 novembre 2013

Transformers

Glauco Silvestri
Da piccolo avevo una Datsun che si trasformava in robot. Era ovviamente un Trasformers... e come molti della mia età seguivo il cartone animato della Hasbro, così come giocavo in giardino con i miei amici, tutti quanti dotati di un autobot, o di un decepticon. Poi sono cresciuto... quel giocattolo è finito in uno scatolone, ben conservato, assieme ad altre reliquie, e il cartone animato è diventato un sinonimo di nostalgia... per lo meno fino a quando Micheal Bay ha prodotto Transformers... e... wow!

La trama è piuttosto semplice, ed è ovvio che il film ha lo scopo di risvegliare l'interesse verso il mondo degli autorobot (o autobot che dir si voglia). Così ci troviamo sul pianeta Terra, dove lo scontro tra Autobots e Decepticons giunge alla battaglia finale, per conquistare il cubo (l'AllSpark) che può dar vita alle macchine, e per terminare una guerra che ha distrutto il loro mondo, dando il potere a Megatron, o a Commander (pardon, Optimus Prime). In mezzo capita il giovane teenager sfigatello Sam Witwicky, e la bellissima Mikaela.

Film roccambolesco, divertente, pieno d'azione, entusiasmante, con un briciolo di sensualità, e un mecha design davvero notevole. La regia di Bay qui fa centro senza dubbi. Per quanto le azioni di combattimento siano un poco confuse a causa delle continue trasformazioni delle macchine (roba che si ripete e amplifica nei film successivi), la regia da pienamente il senso di rapidità, drammaticità, azione senza tempo per pensare, e di tutti gli ingredienti che probabilmente si verificano in scontri militari reali. Ma il personaggio che eleva il film ai massimi livelli è quello interpretato da John Turturro, comandante del Settore 7, una agenzia governativa super-segreta incaricata di investigare sugli... alieni.
Il film è divertente e un bel vedere. Merita davvero una guardata, due guartate... mille guardate. E fa tornare un po' bambini. 

Ora vado a recuperare il mio vecchio Transformer... voi guardatevi il film!



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')