sabato 16 novembre 2013

Nel nome di Django

Glauco Silvestri
Corbucci, nell'ormai lontano 1966, creò un personaggio mistico che ancora oggi aleggia nell'aria, e ha un fascino immutato. Un misterioso personaggio, Django, che attraversa il west trascinando dietro di sé una bara, e che è in cerca di vendetta. La storia scritta da Corbucci, divenuto un film insuperabile (oggi rivisitato da Tarantino con Django unchained), è stata omaggiata anche da un fumetto realizzato per il Comicon di Napoli del 2011, e acquistabile qui, o scaricabile gratuitamente da qui.

Dietro la maschera nera di questo "straniero" appena giunto a Tombstone è nascosta la vendetta dovuta alle conseguenze della guerra civile tra nordisti e sudisti. Sottratto dalla propria casa Django si schiera con i nordisti per cercare di riparare una sconfitta ormai certa. Le sue armi geniali riescono a pareggiare i conti con i terribili sudisti, ma nel frattempo, nella sua casa, l'amata Maria viene seviziata e uccisa barbaramente. 
Ciò spinge l'uomo ad abbandonare l'esercito per cercare il colpevole, e per placare la propria rabbia. 
La sceneggiatura di Piero Viola e il tratto di Luigi Mascolo sono perfetti per questa pubblicazione, che da un lato omaggia lo spaghetti western, e dall'altro ricorda uno dei personaggi più affascinanti della storia del west.
Tavole intense, cariche di energia e passione. Il tratto dei disegni esprime spesso e volentieri le emozioni provate dai personaggi. Le scene di violenza, i ricordi, le cicatrici, i momenti di quiete si dividono equamente tra colpi di pistola e sguardi freddi lanciati da sotto la tesa del cappello.
E' una storia breve che trasuda west... e che coinvolge a tal punto da far assaporare al lettore l'odore del texas, dei deserti americani, delle città di frontiera.

Davvero un bel fumetto!



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')