mercoledì 11 settembre 2013

Grosso guaio a Chinatown

Glauco Silvestri
Pellicola imprescindibile nella videoteca di un appassionato. Grosso guaio a Chinatown è, secondo me, il miglior film interpretato da Kurt Russell... senza contare la presenza di una giovane, splendida, Kim Cattrall ancora lontana dall'epopea di Sex and The City.

Il film racconta la storia di due amici, l'americano Jack Burton e il cinese Wang-Chi (il primo conducente di autotreno l'altro proprietario di un ristorante) coinvolti nel rapimento della bella Suzee Pai, in arrivo da Pechino e fidanzata di Wang-Chi (che intende sposarla). Lei è una cinese più che rara, a causa dei suoi occhi verdi, ed è questo che interessa al suo misterioso rapitore Lo Pan. Jack e Wang seguono le tracce lasciate dalla gang di Lo Pan fino a Chinatown, ma scoprono presto che quest'ultimo domina forze che rasentano la superstizione. Lo Pan, condannato dal primo imperatore cinese addirittura anni prima di Cristo a un'esistenza a un'esistenza apparente, deve trovare e sposare la "Vergine dagli occhi verdi" per riprendere consistenza e tornare a una vita "vera". Per questo gli serve Suzee... e il resto della storia non ve la racconto.

Pellicola a metà tra il fantasy e la commedia, qui ci si può immergere in una storia di pura fantasia e avventura. Si ride, e allo stesso tempo si può assistere a un film d'azione soddisfacente, tra mosse di kung fu, magia, e sparatorie. Kurt Russell è perfettamente a suo agio nei panni di Jack Burton... anzi, la sua figura è davvero perfetta. Strafottente, impacciato, muscoloso, Jack appare come un eroe macho fallibile che giunge in fondo all'avventura credendo di essere stato lui il campione, quando invece il lavoro grosso è stato svolto dai suoi compagni di lotta.
Nel complesso è davvero un film unico, divertente, che non risente per nulla degl'anni che porta sulle spalle, e stiamo parlando di una pellicola del 1986!





About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')