lunedì 15 luglio 2013

Sigurtà

Glauco Silvestri
Un autoscatto dal cellulare.
Alle nostre spalle si intuisce
il Belvedere di Giulietta e Romeo
Splendida giornata, ieri, al Parco Sigurtà. Ci son stato con Alessandra, finalmente, dopo tante chiacchierate in cui esprimevamo il desiderio di farci ritorno (per me) e di andare a vederlo (per lei). Partenza la mattina presto, autostrada, chiacchiere, parco... Dotati di zainetti, plaid, macchine fotografiche, mappa, bottiglie d'acqua a go-go e pranzo al sacco, ci siamo avventurati tra le meraviglie di questo spazio verde (60 ettari!). Ci siamo innamorati del manto erboso. Dopo aver tolto le scarpe, abbiamo camminato quasi tutto il tempo su quella superficie soffice e accogliente.
Il parco non era affollatissimo, si girava bene e si poteva avere abbastanza spazio attorno per non essere disturbati dai bambini urlanti, i tedeschi onnipresenti, eccetera eccetera eccetera. Il tempo era perfetto. Le piante coloratissime. L'atmosfera unica.
E' difficile descrivere una giornata così bella e lunga. Ovviamente non ci siamo fatti mancare nulla, e ogni tanto abbiamo incrociato una ragazza vestita con abiti ottocenteschi che gironzolava tra le attrazioni seguita da un manipolo di fotografi. Magari è stato un assaggino di questo evento settembrino, chissà!
Abbiamo camminato per cinque e più ore, senza sosta, scattando foto, ammirando la natura, parlando parlando parlando... in pratica ci siamo concessi una pausa solo per il pranzo vicino a uno dei laghetti e un caffè in uno dei punti di ristoro... e verso sera, ci siamo abbandonati dietro un boschetto di banani, all'ombra, per dare tregua alle nostre membra e alle nostre ugole.
Alla chiusura del parco, non senza rammarico, ci siamo diretti al Borgetto sul Mincio per un aperitivino prima di tornare a casa. Neanche a farlo apposta, abbiamo beccato la festa della Lavanda. Altre foto, altri giri attorno ai mulini, alle bancarelle, e ai fiori di lavanda sparsi un po' ovunque. Avevamo gli occhi pallati per la stanchezza ma non ci siamo arresi... per lo meno finché non abbiamo deciso di entrare in uno di quei localini del borghetto. Abbiamo smangiucchiato qualcosa in compagnia di uno Spritz, riguardato un po' di foto, trascorso un'altra bell'oretta... chi ce la faceva più ad alzarsi da lì? Finché non è venuto buio e non ci siamo resi conto che era già tardi e dovevamo ancora rientrare a Bologna.

E' stato... Adoro passare giornate così. Il tempo è volato. La giornata è stata strepitosa. Il parco è magico. E non è importante se stamane, dopo doccia e caffè, ho ancora un po' gli occhi pallati!

PS.
Lei ha scattato un trecento foto. Io un centinaio. Lei aveva il grand'angolo, io il super-zoom (nei prossimi giorni posterò qualche foto).





About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

2 commenti:

  1. Sono stato a Verona proprio pochi giorni fa, durante la "chiusura per ferie" del blog, e mia figlia ha voluto vedere a ogni costo il balcone di Giulietta. Evidentemente è un personaggio che colpisce l'immaginario collettivo, compresi i luoghi in cui è stata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, il balcone di Giulietta è quasi abusato! Mentre quasi nessuno va a vedere la casa di Romeo... chissà perché!

      Elimina

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')