mercoledì 10 luglio 2013

Grease

Glauco Silvestri
Chi è che non conosce Grease? In questo musical rockeggiante si racconta la storia d'amore tra Sandy e Danny Zuko. I due ragazzi si sono conosciuti in vacanza al mare, ma al termine delle vacanze lui sarebbe dovuto tornare in città, mentre lei sarebbe dovuta partire per l'Australia... solo che così non accade, e Danny e Sandy si trovano entrambi iscritti alla Rydell, la loro scuola superiore, e così sorge l'imbarazzo.
Danny Zuko è il leader dei T-Birds e non può fare lo smielato con Sandy (anche se lo vorrebbe). Lei ci rimane male, lui si trova incastrato tra la propria immagine e i propri sentimenti. Ma fosse solo questo... siamo all'ultimo anno ed è il momento di fare i conti con la banda rivale, gli Scorpions... per cui, Rock, brillantina, paure verso un futuro ignoto, corse in automobili, donne emancipate, paura di rimanere incinta, abiti attillati, balli scatentati, e quant'altro... si crea un luna park inimmaginabile.

Bello, divertente, simpatico, pieno di musica e balli sfrenati. E' un musical senza tempo e che non sente assolutamente il suo scorrere. Ancora adesso potrebbe essere attuale.

Non mi dilungo perché c'è poco da aggiungere. E' stupendo e basta! Però ci sono delle chicche che i più distratti si saranno lasciati sfuggire, ovvero:

  • Nel film c'è un Lorenzo Lamas giovanissimo che fa qualche comparsata (Renegade vi dice qualcosa?);
  • La parte di Danny Zuko avrebbe dovuto essere affidata a Henry Winkler (Fonzie), che rifiutò categoricamente, poi a Patrick Swayze (Dirty Dancing e Ghost), che dovette rinunciare per dei problemi fisici, e solo come terza scelta fu proposto a John Travolta.






About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')