mercoledì 12 giugno 2013

Buffy the Vampire Slayer

Glauco Silvestri
Torno sull'argomento vampiri rivelando una commedia che è passata completamente inosservata (in quanti l'avranno visto, questo film, al cinema?) e di seguito sovrascritta dalla famosa serie televisiva omonima interpretata da Sarah Michelle Gellar.

Eppure questo film ha un cast quasi stellare, partendo dalla protagonista (Kristy Swanson), passando per l'osservatore (Donald Sutherland), rabbrividendo per il vampiro maestro (Rutger Hauer) e il suo lacché (Paul Reubens)... senza dimenticare la spalla della cacciatrice (Luke Perry) e una del trio di ragazze superficiali (Hilary Swank).
Un cast ricchissimo, quindi, per un film che di successo ne ha avuto pochino.

Ma vediamo la storia. Buffy è una studentessa di un liceo di L.A. Frequenta principalmente due amiche, tutte e tre sono un gruppetto di ragazze snob, cheerleader, con la puzza sotto il naso. Pike (Luke Perry) è invece un ragazzotto sfigatello, fa il meccanico e il suo sogno è quello di lasciare la città in cerca di maggiore fortuna. Qualcosa sta accadendo nella città degl'angeli. Un antico maestro si risveglia e pretende sangue fresco dal suo lacché. Questi comincia a creare vampiri su vampiri e... a catturare ragazze per nutrire il maestro. Un esercito si sta formando di nascosto in attesa del risorgere del male e nessuno può contrastare questo mesto evento.
Poi, una notte, Buffy sogna la morte di una ragazza. Uccisa da un vampiro... in un luogo non bene precisato. La mattina successiva si sente differente e, durante lo shopping giornaliero si incontra e scontra con colui che sarà il suo osservatore.

Il film non è classificabile come horror. E' una commedia e, per come è recitato, direi addirittura "teatrale". L'avrei visto bene come musical ma ahimé non è un musical. Il doppiaggio è osceno. Ovviamente l'ho visto in italiano e i dialoghi sono spesso piatti e privi di pathos. Quando poi ho rivisto in lingua originale qualche scena che mi aveva particolarmente deluso... beh, è andata un po' meglio. Ci sono scene molto divertenti, scene stupide da commedia demenziale (come la morte del lacché), scene di lotta, scene di terrore (poche! poche!). Per quanto molto carina Kristy Swanson non è in grado di reggere il ruolo di Buffy. In primis sembra più adulta di quanto non sia il personaggio che interpreta e, poi, non ha la prestanza fisica per le evoluzioni e la lotta a cui la cacciatrice viene addestrata. Si nota una plasticità eccessiva nei movimenti, nelle rotazioni, e una imprecisione evidente nel maneggiare i classici paletti. Sarà che sono condizionato dalle sette serie scritte da Joss Whedon ma... Sarah Michelle Gellar aveva sia la prestanza fisica, sia l'aspetto, che ci aspetterebbe dalla teenager ammazzavampiri per eccellenza. Poco convincente è Rutger Hauer che credo non sia riuscito ad entrare completamente nella parte. Bravo invece Sutherland (se lo si guarda in lingua originale... il doppiaggio è triste!). Luke Perry è forse il personaggio più riuscito... che in un qualche modo potrebbe anche calzare le vesti di un Angel non vampiro!

Il film, in sé, non è terribile. Manca un poco di fluidità, ed è completamente privo di effetti speciali. Come ho detto... sembra una trasposizione cinematografica di uno spettacolo teatrale e, sono convinto che su un palco sarebbe stata un'opera veramente ben fatta. Anche la colonna sonora è carina e ricalca l'hip-hop dei primi anni novanta (io direi anche di qualche anno prima). L'avrei visto bene come musical... lo sò, mi sto ripetendo, ma guardandolo mi son reso conto che mancava di sonorità.

Temporalmente potrebbe addirittura essere piazzato come un prequel della saga tanto amata da tutti quanti. Difatti nella saga Buffy arriva a Sunnydale in seguito ai disastri da lei commessi nella scuola di L.A. (a causa di un attacco di vampiri). Differiscono solo alcuni dettagli, come la fuga finale in moto con Pike e... il destino subito dalla madre.

Ci sono anche un paio di curiosità su questo film:
  • La trama fu scritta inizialmente da Joss Whedon... ma poi fu alleggerita tantissimo per poterlo tramutare in commedia. Ciò spinse lo stesso Joss a realizzare una serie TV più aderente alla sua idea originale.
  • La figura di Buffy, inizialmente, doveva essere interpretata da Alyssa Milano (una delle tre sorelle Halliwell in Streghe) e, secondo me non sarebbe stata una brutta idea!
  • La scena in cui il lacché muore è stata completamente improvvisata e, forse, è il momento più divertente di tutto il film.
  • C'è anche Ben Affleck, come comparsa, interpreta un giocatore di Basket in una delle scene iniziali.
Un ultima cosa: Sembra che si voglia realizzare un remake di questo film. Lo script non sarà preparato da Joss Whedon ma la regia sarà data in mano al regista di questo primissimo film, ovvero Fran Rubel Kuzui. Qui e qui trovate un po' di informazioni al riguardo.






About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')