lunedì 13 maggio 2013

Stanchezza, sogni agitati, correzione di testi e...

Glauco Silvestri
Tre giorni pesanti. Il venerdì mi è parso lungo come tutto il weekend. Forse perché ho assorbito troppe brutte notizie tutte in una volta, forse perché mi ero prospettato di fare certe cose, e invece son finito a farne altre. Non so... il fatto è che il giorno dopo, sabato, ho passato la giornata con gli occhi socchiusi, una pesantezza globale, una gran cassa addosso, nonostante il sole fuori che mi chiamava, ma senza una vera capacità di metter giù la testa che chiudere gli occhi (io non riesco a dormire il pomeriggio, a meno che non ci sia un gran premio alla tele). E così il sabato sera è diventato più lofio del solito,  e la domenica si è dimostrata poco emozionante.
Ho fatto fatica a imbracciare la chitarra, le mani, la testa, non ce la facevo proprio.
Per lo meno ho avuto buone prestazioni nella prima fase di editing di Race War, ormai mi mancano solo due racconti. Pensavo che sarei arrivato lungo, avevo in previsione di chiudere H-Asteroid a settembre e di avviare Race War solo a dicembre. Forse riesco ad anticipare di un mese, forse pure di due... anche se è la seconda fase di editing a spaventarmi maggiormente, quella che tocca la grammatica e la sintassi, e non l'editing attuale, che invece copre la storia e i suoi dettagli.
A ogni modo ho ancora parecchio lavoro, se le copertine sono pronte, è ancora piuttosto indietro l'impaginazione dei singoli racconti. Come cantava Giorgia: C'è da fare, c'è da fare, c'è tanto bisogno di fare e di rifare...
Ho disegnato. Sto lavorando al ritratto di una mia amica. Lei ancora non lo sa, per cui non ditele nulla, mi raccomando. In compenso son tornato in Tipografia per la stampa di altri miei lavori. Se penso di fare le cose fatte per bene, devo cominciare ad avere del materiale da esporre... e quindi investire qualche soldino, anche se non è proprio il momento contingente migliore per spendere. Va be', faccio finta che un giorno torneranno tutti indietro e con gli interessi. Sorrido al futuro e mi impongo di credere che il successo è dietro l'angolo (come diceva l'oroscopo...).
Alla fine, quindi, non ho oziato. Non ci riesco proprio. Al massimo vado al rallentatore, ma fermarmi del tutto mi è pressoché impossibile. Però... che stanchezza!



About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

2 commenti:

  1. capitano questi giorni in cui la testa rimane in un angolo buio e non ne vuole sapere di collegarsi al resto del corpo. a me, anzi, capitano spesso, sarà la mia microcitemia che non mi aiuta. comunque direi che alla fine di roba ne hai fatta! e anche di importante! meno male che non era giornata, altrimenti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be' sì, di roba ne ho fatta. Non riesco a rimanere con le mani in mano neppure 10 secondi. Fai conto che anche quando mi ipnotizzo davanti alla tele imbraccio la chitarra per esercitare le dita a muoversi sulle corde.
      Però... in quei momenti mi sembra di fare tutto per nulla, di perdermi qualcosa di importante, di seguire il sentiero sbagliato. I soliti dubbi di chi sta superando il valico degli "anta"

      Elimina

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')