martedì 13 novembre 2012

Ritratto di Famiglia con Superpoteri

Glauco Silvestri
Questo libro mi ha attirato perché ha la capacità di mostrarsi diverso nei confronti del mondo narrativo dedicato a personaggi con super poteri.

Steven Amsterdam pretende di mostrarci una realtà più tradizionale riversata su personaggi speciali, e lo fa con questo Ritratto di Famiglia con Superpoteri, in modo che confonde (all'inizio), attrae (in seguito), e lascia un po' interdetti (alla fine).
Ma vediamo di cosa sto parlando:

Giordana ha 15 anni, è una ragazza molto sensibile, e piena di insicurezze. Suo padre è alcolizzato. Lei ha seguito la madre quando questa è fuggita. Può diventare invisibile, e se si concentra, può addirittura attraversare cose e persone.
Ben è il fratello di Giordana. E' sposato con Janelle. Non ha lavoro e ha un figlio piccolo. Sa volare.
Natalie è la moglie di Peter, mamma di Alek e Sasha, sorella di Ruth, che è la mamma di Giordana. Natalie è agile come un delfino quando è in acqua. Ruth è costretta a rifarsi una vita per colpa di un marito alcolizzato. Fa l'infermiera. E' telepata. Sasha è gay dichiarato. E' timido. Ma ha il potere di far innamorare le persone all'istante. Peter scopre il suo potere solo da anziano, quando la moglie muore per un aneurisma. Ha la capacità di far comparire e/o sparire cose e persone... tutti tranne i morti.
Alek è la chiave di volta dell'intera famiglia. Da piccolo era spigliato e vivace, da adulto è introverso e solitario. Lui ha il dono di riscrivere la storia, di tornare indietro nel tempo, di conferire super poteri alle persone che ama.

L'intreccio è davvero complesso e scorre attraverso un flusso temporale che non è completamente rettilineo. [Spoiler] La colpa di ciò è dovuta ad Alek, probabilmente, che scrive e riscrive la storia per far sì che i suoi cari siano felici [Spoiler]. E' interessante da leggere, ha momenti geniali, ha momenti toccanti, scava molto nell'animo umano e i super poteri sono per lo più un pretesto per poter affrontare in maniera sibillina i meccanismi psicologici di una famiglia dove le cose non vanno tutte nella giusta direzione. E' una bella lettura. Ma non aspettatevi Spiderman, gli X Men, o altri eroi dei fumetti.

Il libro appare anonimo, con una copertina forse volutamente naif, e un eccesso di "spiegazioni" sia in copertina, sia nella quarta... in quest'ultima viene fatto un sapiente spoiler della trama, tanto che ci si va a rovinare metà del gusto della lettura. All'interno si trovano problemi di editing, o di traduzione (tipo quello a pag.135: "Ogni inspiro era l'ultimo[...]"). Insomma... ci sono delle incertezze, ma potrebbe essere un libro interessante da leggere.


About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')