sabato 24 dicembre 2016

Una notte da Leoni 3 - #Film #Recensione

Glauco Silvestri
Eccoci alla Vigilia di Natale. La frenesia vi attanaglia. Dovete ancora fare gli ultimi regali. Non sapete ancora come trascorrere la giornata di domani. E magari siete pure ancora al lavoro... Perché allora non trascorrere una serata ridendo, aspettando la mezzanotte per aprire i regali, e poi vedere che accadrà domani?

E per ridere in compagnia, io non posso che proporvi un filmetto da vedere tutti assieme. Parlo di Una Notte da Leoni 3, e non potevo certo evitare di parlarvene, visto che nei giorni scorsi ho parlato dei suoi due precedenti capitoli.
Qui la trama cambia... Non si sposa più nessuno, ma c'è Alan da togliere dai guai. Perché da mesi non prende più le medicine, e dopo decide di guai provocati senza il minimo rimorso, il padre muore per un infarto nel tentativo di risolvere la situazione.
E così i tre amici di Alan vengono convocati dalla famiglia per chiedere loro un aiuto. Alan va messo in clinica. Deve riprendere le cure. Deve essere messo sotto stretta sorveglianza. Sta diventando pericoloso per gli altri, e per sé stesso. Gli amici accettano, e per convincere Alan, decidono di essere loro, in auto, a portarlo in clinica. Però... Durante il viaggio vengono tamponati, condotti fuori strada, e sequestrati. Doug viene rapito da Doug Nero (n.d.r. Ricordate Una Notte da Leoni 1) per conto di Marshall, un criminale incallito che ce l'ha a morte con Chow per il fatto che quest'ultimo l'abbia derubato di 21 milioni di dollari in lingotti d'oro. 
La vita di Doug (bianco) in cambio di Chow - questo è il patto - entro tre giorni.
Nel frattempo Chow fugge dalle prigioni di Bangkok, e torna a Las Vegas... Dove tutto aveva avuto inizio.

Bravissimo John Goodman nei panni di Marshall. Divertente il film, che per una volta esce dalle rotaie per evitare la monotonia, e trova un nuovo percorso surreale per divertire, senza annoiare, e sorprendere in modi ancora una volta insospettabili. E il film merita, tanto quanto gli altri due, con una piccola sorpresina sul finale, che vi costringe a guardare qualche titolo di coda... Ma non potrete che apprezzare, ve lo garantisco.

In conclusione: Per quanto i toni non siano sguaiati come nei primi due capitoli della saga, questo film è da vedere. 


Scopri i miei ebook cliccando QUI



About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')