venerdì 16 dicembre 2016

Rambo, Year One - #Libri #Recensione

Glauco Silvestri
Qualche settimana fa vi ho segnalato l'esistenza di una serie di ebook dedicati a Rambo, per la precisione, una fan novel che aspira a essere un prequel di ciò che poi è stato l'eroe dal volto triste, John Rambo, nei film che ne hanno raccontato la storia, e in First Blood (n.d.r. Primo Sangue), libro scritto da David Morrell. Si tratta di una collana di cinque ebook, gratuiti, di cui già il primo e il secondo sono disponibili al download (n.d.r. Qui).

Ed è del primo libro, ovvero Rambo Year One, che voglio parlare, perché l'ho letto e... be', non è per niente brutto. 

Siamo nel lontano 1967. Rambo è giovanissimo, ed è già reduce di una prima 'stagione' in guerra del Vietnam. La sua esperienza è stata traumatica, e la sua convinzione è che combattere nelle linee dell'esercito americano è poco utile, ed estremamente rischioso. Per ciò si offre volontario per entrare nelle forze speciali, e in particolare in un gruppo di recente formazione organizzato dal Colonnello Trautman. Una volta accettata la sua richiesta, Rambo viene condotto a Fort Bragg, dove assieme ad altri giovani volontari, comincia una serie di test a dir poco non convenzionali, molto duri, rischiosi, al limite della sopportazione umana. Test che, una volta superati, condurranno i fortunati a una estenuante formazione militare che permetterà loro di agire dietro le linee nemiche, sul territorio dei vietcong, e non solo di sopravvivere, ma di portare a termine missioni altrimenti impossibili.

Il romanzo è scritto con una discreta verve, è pulito, e una volta che si è entrati nelle corde della narrazione, piacevole da leggere. Alcuni concetti vengono ripetuti spesso, come fossimo noi stessi lettori a Fort Bragg per entrare nelle forze speciali. I personaggi vengono presentati 'come da manuale'. Tutto è inquadrato in una struttura narrativa ben riconoscibile da cui sin da subito si capisce chi ce la farà, e chi no, e dove l'autore vuole andare a parare. 
Ma già sappiamo tutto da ciò che i film ci hanno raccontato, per cui è ovvio che in un modo o nell'altro, si può intuire dove l'autore vuole andare a parare. E' il cammino che piace, intrattiene, diverte, e ci porta al termine dell'ebook senza fatica. E sono una piacevole lettura anche le appendici, in cui ci vengono raccontati per sommi capi alcuni dettagli della guerra in Vietnam, un po' di storia militare USA di quegl'anni, ciò che è vero e ciò che è inventato nei film di Rambo, e tante altre cose interessanti.
Per arrivare a questo risultato, l'autore dell'ebook si è 'sbattuto' parecchio. Ha intervistato dei reduci del Vietnam, ha persino contattato Morrell per avere il benestare sulla sua pubblicazione. E non vanno dimenticate le edizioni in inglese e in tedesco... 
Un lavoro 'tosto' e una dedizione ammirabile.
Tutto ciò fatto per passione, e senza scopo di lucro, visto che gli ebook sono gratuiti.

Un difetto? Ve ne ho già parlato nel post in cui vi segnalavo gli ebook (n.d.r. Qui). Il formato in cui è distribuito. Il PDF è un formato desueto per gli ebook. Si converte male, specie se ha i numeri di pagina, che nella conversione finiscono in mezzo alle righe del testo normale e danno fastidio durante la lettura.

Detto ciò, se vi piacciono i romanzi di guerra, di azione, di avventura, o più semplicemente, se siete affezionati al personaggio di John Rambo. Io ve lo consiglio.


Scopri i miei ebook cliccando QUI



About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')