mercoledì 14 dicembre 2016

Ci riprovo... - #Smartwatch

Glauco Silvestri
Il mio vecchio Fitbit
Lo so! La mia curiosità sfiora l'irrazionale, e per quanto tutto il mio mondo ormai graviti attorno all'ecosistema Apple, non sono mai stato un Apple Fanatico, e prima di cadere lì, ho sempre voluto provare ciò che offriva la concorrenza... Fu così per lo smartphone (2 android e 1 windows phone prima del mio primo iPhone). Fu così per il Media Center (prima realizzato con un pc, poi un mac mini usato con Kodi, poi un TV box Android, e infine la Apple TV), e la storia si ripete nel mondo degli smartwatch.

Premessa nella premessa: Io non cerco uno smartwatch, ho bisogno di un fitness tracker che funzioni bene, ma sono anche curioso al riguardo di questi aggeggi, ed è per questo che ci sono caduto.

Il mio Pebble
Ricordate? Tutto è cominciato con un fitness tracker della Fitbit. All'epoca gli Heart Rate Monitor da polso dovevano ancora arrivare, eppure faceva tutto ciò che mi serviva. Però Fitbit e Apple hanno litigato quando si odorava l'idea di un Apple Watch, e improvvisamente il mondo Fitbit si è chiuso in sé stesso e ha smesso di comunicare dati a Apple Health, che io usavo. Poi si è esaurita la batteria... 
Insomma, quando è morto di vita naturale mi son messo a cercare qualcosa di alternativo. E per un colpo di follia ho deciso di finanziare il primo Pebble su una kickstarter. 
Fu il mio primo Smartwatch.
Ahimé, per quanto funzionasse bene, era ancora un pochino acerbo, e anche la sua fattura era tutt'altro che sugli standard di quegl'anni. Sembrava un oggetto anni ottanta, per certi versi, geek, ma non poi così tanto geek. Il colloquio tra Pebble e smartphone era piuttosto limitante. L'ho usato per un certo periodo, ma poi ho capito che non poteva proprio fare al caso mio (n.d.r. Dal lato fitness fitness). 

Nota a margine: Pare che Fitbit stia per comprare Pebble.

Per questo motivo mi sono avvicinato al mondo Withings, che metteva sul mercato una serie di oggetti a cui ero interessato (n.d.r. Misuratore di Pressione, Bilancia Intelligente, Fitness Tracker, eccetera eccetera). 
Il Withings Pulse
(foto presa dal web)
Il Pulse pareva fare al caso mio. L'oggetto era piuttosto flessibile nell'utilizzo. Poteva essere appeso ai pantaloni con una clip, ottimo mentre si fa sport, o tenuto al polso con un cinturino - dozzinale, lo ammetto, ma funzionale - che poteva venire utile per monitorare il sonno. E in quel periodo dormivo davvero male... Ed ero curioso di capire se non il perché, per lo meno il percome. E per di più poteva rilevare il battito cardiaco e l'ossigenazione del sangue. Insomma... E' stato amore a prima vista. L'ho preso, e ne sono stato più che contento per più di un anno. L'unico suo difetto era la batteria, piccolina, la cui durata era un po' imprevedibile (n.d.r. Dai 3 ai 7 giorni a seconda dell'aria che tirava).

Il Withings Activité
(foto presa dal web)
Quando poi la Withings ha lanciato l'Activité... Costava un botto, ma volete mettere? Era spettacolare da tenere al polso. E prometteva una durata di batteria di 10 mesi, con una bottone CR2032 se non ricordo male. Faceva più o meno tutto ciò che faceva il Pulse, a parte il battito cardiaco, ma con stile.
Solo che la batteria faceva fatica a durare un mese. E il cinturino in pelle si è rovinato molto in fretta. E i ricambi costavano un botto. E poi... Va bè, è stata un'esperienza deludente, e il servizio clienti non mi è stato molto d'aiuto. Magari sono stato solo sfortunato, online ne dicono un gran bene, e ora ne sono uscite versioni più economiche, e persino più costose, sia col rilevamento del battito cardiaco, sia con la cassa in oro. Io l'ho messo in un cassetto, visto che la garanzia era già scaduta, e pace all'anima sua.

Nota a margine: Withings è stata comprata da Nokia pochi mesi fa.

Il Sony SWR12
(foto presa dal web)
Son tornato subito al Pulse, e finché è durata la batteria tutto è andato benissimo. E quando è morto di vita propria, ho tentennato tra prenderne un'altro uguale, o passare al Sony SWR12, che aveva il controllo del battito cardiaco dal polso. E alla fine stavo per prendere proprio questo'ultimo, per quanto tentennassi ancora un pochino per via del fatto che la sua batteria durava poco, massimo un paio di giorni. 

Ma poi è arrivato il Black Friday... E tra le offerte c'era il Garmin ForeRunner 235 a un prezzo davvero stracciatissimo!
L'ho preso senza pensarci troppo. 
Il mio Garmin ForeRunner 235
L'orologio è perfetto per le escursioni e per lo sport. E' dotato di GPS, ha la misurazione del battito cardiaco da polso, ha il barometro, e grazie a questo e al GPS riesce anche a fornire la funzione altimetro. Resiste a 5 atmosfere, quindi va bene anche nelle immersioni. Bello solido in tutto, visto che è pensato per l'outdoor. La batteria, se non stressata, dura nove giorni, altrimenti ne fa due o tre, dipende se si usa il GPS o no. L'app ufficiale si interfaccia bene con Apple Health, è molto ricca, forse addirittura troppo ricca di funzioni. 
Il mio Garmin ForeRunner 235
Il software a bordo dell'orologio - che non è touch - ricorda molto il Peeble, con i watchface intercambiabili, qualche widget, e delle vere e proprie applicazioni per gli usi più spinti. Il software non è android, è proprietario, e questo - per me - è un plus non indifferente viste le pessime esperienze avute con gli smartphone di questo tipo.
Il design non è malaccio, tutt'altro, mi piace. Certo il Withings Activité era qualcosa di veramente fine, ma questo è un vero sportwatch, deve essere robusto e pratico, non fighetto.

Lo uso già da qualche giorno e ne sono estasiato. C'è voluto un po' per capirne i meccanismi e per capire soprattutto come sfruttarlo al meglio, ma alla fine sono davvero molto soddisfatto. 
Se proprio devo trovarne una pecca, è nel sistema di ricarica. Niente sistemi a induzione. Cavetto usb alla vecchia maniera. Ma per poter essere un orologio subacqueo, il connettore a bordo dell'orologio è realizzato con dei contatti in oro, che il cavetto usb contatta attraverso un ciappetto. Pittoresco, ma funziona. E la ricarica non è veloce, ci mette tre ore buone per caricarsi (n.d.r. Da zero a cento)... Ma a me va bene così. Non cerco le prestazioni in questo campo, specie se si gioca con batterie ai polimeri di litio. Meglio una carica lenta e controllata che un oggetto che si surriscalda e rischia di prendere fuoco. 

Un plus non da poco è la possibilità di dialogare con altri dispositivi fitness, come pedometri, fasce cardio, e tutti gli strumenti necessari a chi fa sport sul serio. Ma da solo è già più che sufficiente per fa sport guardando al proprio benessere fisico, e non per agonismo. Lo si può usare anche per comandare le action Cam della Garmin (n.d.r. Le VIRB), nel caso siate incuriositi anche da questa tipologia di gingilli tecnologici. E ovviamente, per finire, è anche uno smartwatch, per cui - se volete - vi segnalerà con un suono, o con una vibrazione, o con entrambi, tutte le notifiche del telefono. Potrete leggere un anteprima dei messaggi, delle varie chat, delle email, e vedere chi vi chiama senza dover tirare fuori il telefono dalla tasca.

Insomma... Sono davvero contento dell'acquisto.



Scopri i miei ebook cliccando QUI



About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')