mercoledì 16 novembre 2016

La Promozione - #Corso #Scrittura

Glauco Silvestri
Complimenti! Avete appena pubblicato il vostro libro. L'editore ha già cominciato a distribuire in modo capillare la vostra pubblicazione, sia nelle librerie, sia negli store online, e tutto va a meraviglia. Siete soddisfatti, euforici, e... E ora?
Ora bisogna pensare alla promozione.
Bisogna premettere che di sicuro il vostro editore si sarà già adoperato in questo senso. Avrà prodotto un kit-press degno di questo nome, avrà già contattato le testate giornalistiche principali, i siti dedicati alla narrativa, radio, televisioni, e quant'altro, in base al budget che ha a disposizione per questo tipo di attività. Vi avrà sicuramente detto che dovrete partecipare a delle presentazioni del libro, magari in più luoghi, e non solo nella vostra città.
Ciò non toglie che non possiate darvi da fare anche da soli. 
C'è un mondo vastissimo, fuori, che è pronto a dialogare con voi, e si chiama web 2.0. Per cui bisogna rimboccarsi le maniche. Ecco le attività che si possono fare:
  • Creare un Blog, che andrà curato quotidianamente, o comunque con scadenze fisse, in modo che la sua indicizzazione 'veda' che si tratta di un sito attivo. Il blog potrebbe essere personale, quindi orientato più sull'autore che sul libro. Vi si potrebbe raccontare la vostra esperienza come scrittore, pubblicare annunci sulle prossime presentazioni, raccontare gli eventi, anche con fotografie e brevi filmati, dialogare con i vostri lettori, parlare del futuro, delle prossime pubblicazioni... In pratica diventerebbe il vostro portale, la vostra faccia ufficiale in rete, il vostro sito, il luogo dove tutti sanno di potervi trovare. Esistono molte piattaforme da cui si può partire: Blogger è forse la più semplice; Wordpress è la più completa; magari sarà il vostro stesso editore a darvi uno spazio sul suo portale...
  • Creare una pagina Facebook dell'autore, che dovrà essere curata con dovizia, magari collegata al blog, in modo che quanto scrivete sul blog appaia anche lì. E' il front-end ufficiale tra personaggi e gente comune, ormai lo sanno anche i sassi. Non si può iniziare una attività pubblica senza avere poi una pagina su Facebook.
  • Creare una pagina Facebook dedicata al libro. In teoria dovrebbe pensarci la casa editrice, ma nell'eventualità non lo faccia, ci potete pensare voi. A differenza della pagina dell'autore, qui dovranno comparire solo notizie relative al vostro libro, e di conseguenza: le varie recensioni della stampa, della radio, della tv; un resoconto degli incontri effettuati; un calendario dei futuri eventi dedicati alla promozione del libro. Eventualmente potreste anche raccogliere foto dei lettori con il vostro libro e... Come ho già detto, qualunque cosa che riguardi il vostro libro e solo quello.
  • Non dimenticare gli altri social, Twitter in primis (che può essere linkato a Facebook per far sì da ottenere una doppia cassa di risonanza), ma anche quelli dedicati alla narrativa, come Goodreads e aNobii.
Fatto ciò è necessario indossare la miglior faccia di bronzo che avete, e provare a contattare i blog privati che si occupano di narrativa. 
Molti sono disposti a promuovere le nuove uscite, e se avete qualche copia a disposizione da regalare, a recensire con onestà i libri che ricevono. In questo caso valgono le medesime regole su cui abbiamo discusso nelle precedenti lezioni: molta umiltà, essere cordiali, prima chiedere e poi, se la risposta è affermativa, inviare 'il pacchetto promozionale'. E in caso di risposta negativa, o di nessuna risposta, evitare di assillare l'interlocutore non disponibile, meglio provare con qualcun altro.

Soprattutto: Siate creativi. Potete eventualmente lanciare dei mini concorsi narrativi, con il vostro libro in palio, o ancora chiedere ai lettori di fare disegni legati a quanto raccontato nel vostro libro, eccetera eccetera eccetera.


Questo libro lo trovate qui.
Per quanto riguarda il 'mondo reale', di solito è l'editore che se ne occupa, e di solito lo fa piuttosto bene, ciò non toglie che anche voi non possiate darvi da fare. Se magari l'editore è in grado di farvi partecipare ai grandi eventi, voi potreste provare a organizzare piccoli eventi, come incontri nelle librerie locali, con gruppi di lettura, e perché no - se i temi da voi trattati lo permettono - anche con le scuole. L'editore sarà ben lieto di appoggiarvi, di aiutarvi nel pubblicizzare questi eventi locali, e di aiutarvi nell'organizzazione.

Siate disponibili a viaggiare. Se c'è l'occasione di promuovere il libro sul territorio, fatelo. Qualche sacrificio è necessario. 

Imparate a dialogare con gli estranei, siate affabili, gentili, disponibili ad affrontare argomenti che per voi potrebbero essere banali, triti e ritriti, o già discussi mille volte. Stringete mani, fate foto, firmate copie del libro, e cercate di indurre le persone con cui avete un contatto a lasciar traccia della loro esperienza, e di ciò che pensano del vostro libro, magari online, col link alla vostra pagina Facebook, blog, eccetera eccetera.

Siate mercanti di voi stessi. Avete scelto una attività che necessità di contatti con il pubblico per funzionare, per cui dovete dimenticare la timidezza, e imparare ad avere una parola per tutti, a simpatizzare con tutti, a dimenticare i pregiudizi... In pratica, a essere diplomatici.



Scopri i miei ebook cliccando QUI



About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')