domenica 12 giugno 2016

Missione Tata - #Film #Recensione

Glauco Silvestri
Vediamo di strappare qualche sorriso con Missione Tata. Pellicola che di sicuro strizza l'occhio a Un poliziotto alle Elementari, ma che comunque è sempre efficace nello strappare qualche sorriso (n.d.r. non certo sguaiate risate) quando serve.

Gli ingredienti son più o meno quelli base per un film comico che funziona: Un muscoloso eroe della guerra; un'orda indomabile di bambini di varia età. Ovviamente il muscoloso eroe all'inizio soccombe, poi accade una sorta di riscatto quando il pericolo cambia le prospettive, e all'improvviso l'imbranato baby sitter diventa nuovamente l'eroe della situazione.

In questo caso è Vin Diesel, che impersona i panni del tenente Shane Wolfe, osso duro della Marina Militare Americana, dipartimento S.E.A.L, a dover proteggere la prole di un agente CIA caduto in missione... Prole minacciata da terroristi che vogliono appropriarsi di una chiave di decodifica dei sistemi di difesa americani.
Ovviamente i ragazzini sono al di sopra delle sue possibilità, specie all'inizio, visto che lui non ha mai indossato gli abiti civili, e non sa di sicuro destreggiarsi con una teenager ribelle, una bimba di 6 anni impertinente, un bebé che vomita e piange di continuo, e un ragazzino che vuole diventare ballerino. Ma lui è un SEAL, per cui in un modo o nell'altro comincia ad affrontare la situazione con rigore e disciplina... E al contempo comincia ad affezionarsi ai ragazzi. Troverà anche [Spoiler]l'amore, nei panni della preside della scuola[Fine Spoiler], come del resto prevede questo genere di commedie. C'è pure una papera come animale domestico. 

Insomma... Classico film per famiglie, con situazioni esasperate, eccessive, ma divertenti. Da vedere, senza pretese, per fare due risate stiracchiate, perché poi è sempre la solita formula che non sorprende, e che di conseguenza piace, ma il giusto.



Scopri i miei ebook cliccando QUI


About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')