giovedì 2 giugno 2016

Elezioni Comunali 2016

Glauco Silvestri
Ormai mancano pochi giorni alle elezioni comunali (n.d.r. E ancor meno al mio compleanno). La battaglia è serrata per il 'trono' di Bologna e i contendenti, in queste ultime settimane, hanno affilato gli artigli e lottato con forza per proporre la loro 'Bologna del futuro'. L'indecisione è tanta, per cui (n.d.r. Con l'aiuto di alcuni articoli di BolognaToday e Giornalettismo) provo a fare un riassuntino per iscritto così da aiutare (me stesso) a prendere una decisione.

Il sindaco in posa goliardica durante
l'inaugurazione della mostra egizia
Virginio Merola (qui un'intervista) si ripropone per il PD. Ha governato Bologna negl'ultimi cinque anni. Si da atto che ha fatto molto per il centro storico, sia dal punto di vista culturale, sia dal punto di vista turistico; ha sbrogliato il problema Civis; ha avviato cantieri che da troppo tempo lambivano nel limbo (n.d.r. Come il People Mover). Tra gli elementi negativi c'è una elevata distrazione nei confronti delle periferie (n.d.r. Illuminazione led e piste ciclabili non sono granché quando la cittadinanza chiede ben altro), una politica del traffico surreale, l'aver ignorato completamente i risultati relativi al referendum sul finanziamento alle scuole private, e le attualissime polemiche riguardo all'approvazione del passante di mezzo.


Manes Bernardini (qui un'intervista) è il grande sconfitto delle precedenti elezioni, se non ricordo male. Si presentò all'epoca sotto il simbolo della Lega, oggi si muove con la lista civica Insieme Bologna (UDC/NCD). 
Di sicuro un personaggio solido e coerente con le proprie idee, che promette una battaglia serrata all'ultimo voto.


Massimo (Max) Bugani (qui un'intervista) è il candidato per M5S. Si presenta con già una polemica a pesargli sulle spalle, perché scelto senza le tradizionali 'comunarie' (n.d.r. un'equivalente delle primarie, ma svolte via rete tra i militanti locali del movimento, se non erro) in quanto fedelissimo di Grillo. 
Il programma di Bugani è in linea con quanto il movimento solitamente promuove, quindi meno cantieri inutili, meno inciuci con i poteri forti, più voce ai cittadini... Tutte iniziative lodevoli, ma dovrà scontrarsi con i recenti problemi caduti sulle spalle degli attuali sindaci pentastellati.


La Borgonzoni assieme a Salvini,
 immortalati a Milano Marittima
 durante la Festa della Lega
Lucia Borgonzoni (qui un'intervista) è la rappresentante della Lega, ma si propone per tutto il centro destra in quanto il PDL non aveva un candidato per la carica di sindaco. Unica donna tra i papabili, è una proposta interessante perché di sicuro un punto di vista femminile a guida della città porterebbe aria nuova sotto le due torri.
Sfortunatamente parte già con una spada di damocle sopra la testa, ovvero una indagine relativa a una faccenda di 700 euro legata alla campagna elettorale del 2009 (qui). Si farà sicuramente chiarezza sulla questione, ne sono convinto, e il fatto che una roba del genere sia apparsa sui giornali a qualche settimana dalle elezioni... be', a pensar male...

Federico Martelloni (qui un'intervista) si presenta con Coalizione Civica (SEL). Pugliese di origine, vive a Bologna sin dai tempi degli studi universitari. La sua campagna, a quanto si legge nell'intervista, è mirata a tamponare le falle evidenziate dagli ultimi 5 anni con Merola. Si parla ovviamente di traffico, di emergenza case, del referendum sul finanziamento alle scuole private...

Questi sono i principali contendenti al trono. 

Il simbolo, alle comunali, importa poco. Contano di più le persone, i loro obiettivi, e la loro visione per il futuro della città. Si discute di problemi terreni, locali, e non di iperboli economiche e di alta politica. Per cui, mentre io rifletto prima del voto, vi lascio altri due link da cui partire per avere maggiori informazioni: Qui e qui.



Scopri i miei ebook cliccando QUI


About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')