giovedì 12 maggio 2016

Deadpool - #Film #Recensione

Glauco Silvestri
Ehi... Ma che è 'sta roba? Deadpool? Se da un lato pare una parodia degli super eroi alla Hankcock, dall'altro è parte del mondo degli X-men, che qui si comportano persino in modo abbastanza ridicolo... Sinceramente faccio un po' fatica a inquadrarlo, questo film.

Però lo sapete che ho un debole per Morena Baccarin, vero?

Per cui prendiamo questo film e parliamone, ok? La trama: Wade Wilson è un ex agente operativo delle forze speciali. Congedato con disonore, difende i deboli dai cattivi, che però spesso sono meno cattivi di lui. Ha una relazione con una prostituta, e dalla mattina alla sera fanno solo quello, avete capito, no? Non c'è bisogno che ve lo spieghi. Insomma, a un certo punto scopre di avere un tumore. Non c'è cura, a meno di non dare fiducia a uno strano tizio che si presenta nel bar che lui frequenta e che gli promette di guarirlo. Lui che fa? Non ci pensa neppure due volte. Abbandona la sua donna senza dire niente, e segue il suo destino.
Peccato che finisce nelle mani di spudorati scienziati, gente che ha trovato il modo di risvegliare il gene mutante presente in ognuno di noi, e dopo atroci dolori e torture, ecco che nasce Deadpool. Fisicamente orrendo, ha la peculiarità di essere immortale. I suoi tessuti si rigenerano a una velocità incredibile. A ciò si aggiunge una migliorata velocità, e riflessi da scoiattolo. Insomma... Se non fosse sboccato, irriverente, sessuomane, e un briciolo idiota, Deadpool potrebbe entrare proprio a far parte degli X-Men. E loro ci provano pure a reclutarlo, ma lui non vuole.
Ha ancora una cosa da fare... Ritrovare chi ha fatto esperimenti su di lui, riempirlo di botte, e poi costringerlo a sistemare il casino che ha combinato sul suo corpo.

Ve l'ho già detto che c'è Morena Baccarin, vero?

Il film è anche divertente, eh? Però non mi ha preso granché. I soliti effetti speciali. I soliti combattimenti. I soliti uomini che non soffrono quando volano da una parte all'altra (mutanti e non). Le solite esplosioni. I soliti eroi mascherati. A ciò si aggiungono dialoghi demenziali, una colonna sonora che non avrei apprezzato neppure quand'ero teenager, una trama al limite della cag... ehm, ci siamo capiti senza dover esplicitare i francesismi.

Fortuna che c'è Morena Baccarin...

Oddio, si guarda! E magari ogni tanto scappa pure una mezza risata. Ma a me 'ste cose non mi fanno né caldo, né freddo. E' una operazione puramente commerciale. L'ennesimo Marvel; sì, forse è il più controverso tra quelli conosciuti, per lo meno come personaggio, ma...


Scopri i miei ebook cliccando QUI


About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')