mercoledì 2 marzo 2016

Le informazioni EXIF - #Corso #Fotografia

Glauco Silvestri
Tutte le fotocamere moderne sono in grado di inserire una serie di informazioni utili all'interno delle fotografie scattate. Si tratta solitamente di indicazioni relative al produttore e al modello della fotocamera, l'obiettivo utilizzato e la focale di scatto, apertura di diaframma, tempo di esposizione, sensibilità, dimensioni dell’immagine, utilizzo o meno del flash, modalità di esposizione utilizzata, eventuale correzione dell’esposizione, data e ora di scatto, e anche una miniatura visualizzatile sul display della fotocamera stessa.
L'insieme di queste informazioni è nota comunemente come 'Dati EXIF' (n.d.r. EXchangeable Image File format).
Uno dei Menù Canon ove poter immettere
Dati EXIF su autore e copyright delle foto
Alcune fotocamere possono aggiungere alle informazioni elencate precedentemente, altri dati relativi alla località dove le foto sono state scattate (n.d.r. Le coordinate GPS), il copyright sulla foto, il proprietario della fotocamera, il nome dell'autore della foto. 
Sono - queste ultime - informazioni che possono essere inserite direttamente attraverso i menù della fotocamera, ovviamente, a meno della località in cui avviene lo scatto.
Quest'ultima informazione può essere inserita manualmente in post-produzione (n.d.r. Grazie a software come GeoTag) , oppure dalla macchina stessa, se è dotata di un ricevitore GPS integrato. 
Altre fotocamere, come la mia EOS 700D, altre invece sono in grado di svolgere tale funzione solo con l'ausilio di un accessorio esterno da innestare sulla staffa del flash, e in grado di colloquiare con la macchina stessa quando necessario.

Lo scopo dei dati EXIF è principalmente quello di poter recuperare le informazioni di scatto di una foto anche dopo molto tempo che essa è stata scattata.

Si tratta di informazioni preziose che possono semplificare notevolmente il lavoro di un fotografo professionista, utili anche in fase di stampa (n.d.r. Grazie ai dati relativi al bilanciamento del bianco, dell'esposizione, e ad altri parametri impostati sulla fotocamera), ma che possono venire utili anche a chi svolge l'attività di amatore, per crescere, e soprattutto imparare.

Consultando i dati EXIF, infatti, è possibile ricordare meglio come certe foto siano state scattate, e in caso si sia avuto un buon risultato, replicare le medesime informazioni in occasioni analoghe a quelle relative allo scatto consultato. Questo discorso è valido, ovviamente, sia che le foto siano state fatte da chi poi consulta i dati EXIF, sia che siano state scattate da estranei.
Consultare i dati EXIF anche un buon modo per imparare, visto che guardando i dati EXIF di foto venute male, e paragonandoli con quelli di foto analoghe venute bene, è possibile comprendere quali errori si siano fatti, ed evitare di ripeterli.
I dati EXIF possono essere facilmente consultabili dalla fotocamera, premendo il tasto INFO mentre si è in modalità di visualizzazione delle immagini.


Clicca per ingrandire
Possono essere consultati anche in post-produzione, al computer, visto che molti software di visualizzazione, e soprattutto quelli forniti in bundle con la fotocamera, sono in grado di mostrare queste informazioni.

Lo scatto che segue è stato realizzato al Festival dell'Oriente, l'estate scorsa. Visualizzandolo con il programma di preview - chiamato semplicemente Anteprima - integrato in OSX, il sistema operativo dei Mac, è già possibile consultare i dati EXIF dell'immagine (n.d.r. Vedi l'immagine qui a fianco).

Clicca per ingrandire

I dati principali di questa immagine sono subito individuabili: F/5.6 1/125" 1600ISO.
L'immagine è stata catturata da uno zoom 35-80mm posto a una distanza focale di 67mm.
Le impostazioni sono state selezionate in modalità automatica, su P, e la foto è stata scattata senza flash.

Già consultando queste primi dati è possibile comprendere molte cose sulla foto in questione. L'unico dato che potrebbe condurre fuori strada il principiante è il tipo di obiettivo che è stato usato, visto che tale scelta (n.d.r. Ma chi consulta i dati EXIF non lo può sapere) è stata fatta a priori, quando ho deciso di andare al Festival e di non portare con me l'intero corredo fotografico. In quell'occasione scelsi il solo 35-80mm, così da avere con me un apparecchio compatto con una ampiezza focale media, adatta per lo più ai ritratti, ma capace di coprire anche inquadrature un po' più larghe rispetto a un primo piano. Difatti, un dato non presente negli EXIF, è l'indicazione che la foto sia stata croppata ad hoc in fase di post-produzione, e - soprattutto - che se mi fossi portato dietro tutto il corredo, avrei scelto un teleobiettivo per scattarla.
Un altro amatore, dopo aver visionato la mia foto su Flickr, trovandosi nella mia stessa situazione, con lo stesso obiettivo, non sapendo che l'immagine è stata ritagliata in un secondo momento, non riuscirebbe a ottenere la medesima inquadratura, se non avvicinandosi al soggetto... Cosa che a me era impossibile.

Insomma... I dati EXIF possono essere molto utili, ma non sono in grado di raccontare a pieno la storia di ogni singolo scatto. L'esperienza è comunque sempre una componente fondamentale. Ma per fare esperienza, da qualche parte bisogna pur cominciare, e i dati EXIF sono sicuramente un buon punto di partenza.

Note Pratiche: Attenzione! L'elaborazione delle immagini in post-produzione può far sparire i dati EXIF dall'immagine stessa. Verificate che il vostro software, in fase di salvataggio, non vada a cancellare i dati presenti sulle immagini.



Scopri i miei ebook cliccando QUI.
Il mio Sito / Su Amazon / Su Flickr / Su Facebook / Su Twitter / Su Google+

Consigli per gli acquisti: Strumenti Musicali / Hi-Fi / Kindle Touch / Kindle Fire / Amazon BuyVip
...e con Amazon Prime la spedizione veloce è gratis!


About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')