mercoledì 30 marzo 2016

Come Fotografare i Paesaggi (parte 2): Paesaggi Urbani - #Corso #Fotografia

Glauco Silvestri
Dopo aver introdotto l'argomento relativo ai paesaggi nella scorsa lezione, oggi andiamo nel dettaglio e proviamo ad affrontare la Street Photography, e i Paesaggi Urbani. Le città sono molto affascinanti e offrono moltissimi spunti per la fotografia artistica, sia essa architettonica, sia essa proiettata verso la società umana.
Per ottenere risultati interessanti è però necessario un certo addestramento.
Bisogna imparare a osservare, non basta guardare. 
Ogni componente delle immagini che si desidera riprodurre ha degli elementi che focalizzano l'attenzione ed è su questi ultimi che bisogna concentrarsi, per evitare di disperdere gli sforzi in scatti che, una volta stampati su carta, risultano insignificanti.

Partiamo dalle basi. 

Ferrara: Palazzo dei diamanti. Si tratta di una costruzione storica, con una bellissima corte interna, e sede attuale di un museo molto attivo. Il palazzo è soprattutto noto per la sua struttura, per i muri che lo definiscono, che - per l'appunto - assomigliano a diamanti. E' difficile fotografare l'intero palazzo. Il grand'angolo lo distorcerebbe, il teleobiettivo non potrebbe catturarlo tutto. Non ci si può allontanare perché la strada è stretta... E non possiamo permetterci neppure un obiettivo Tilt-Shift.
Se andate poi a vedere i dati EXIF, scoprirete che neppure avevo a disposizione la mia reflex. Lo scatto è stato fatto con uno smartphone, ma ciò non va a inificiare l'effetto.
L'inquadratura, come si nota, è concentrata sul dettaglio principale del palazzo, ovvero dalla struttura che ricorda i diamanti, il suo muro singolare e forse unico al mondo. La foto funziona per via della ripetizione delle figure piramidali, dalla tridimensionalità, e dalla prospettiva che fornisce all'occhio dell'osservatore, ove delle linee guida lo conducono fin'oltre l'orizzonte dell'immagine.
Il dettaglio diventa quindi fondamentale.
Ricordiamoci inoltre che il tessuto urbano nasce dalla necessità di mantenere attive le comunità umane. Per cui è di sicuro l'elemento umano quello più efficace per rappresentare il tessuto urbano.


Qui sopra è rappresentata la scalinata in marmo di San Petronio, in Piazza Maggiore, a Bologna. E' uno scorcio della piazza principale della città. Ci sono molti elementi fondamentali, dalla torre con l'orologio del palazzo comunale, ai marmi appena restaurati della basilica petroniana.
La foto è però resa più viva e invitante dal fattore umano. 
In primo piano troviamo una coppia che si rilassa osservando il via vai di fronte a sé, e proprio a lato della scalinata, ombre indistinte si muovono tra i due soggetti architettonici che ci interessano, aiutando così l'osservatore a muoversi verso ciò che desideriamo.

E' possibile inoltre giocare col tessuto urbano animale. Dare all'immagine un osservatore privilegiato, che dall'interno della foto guarda la città. E' il caso dello scatto qui a fianco, ottenuto in Piazza del Campo, a Siena.
La piazza, che dovrebbe essere il nostro soggetto, in realtà appare fuori fuoco, e funge da sfondo. Il nostro osservatore privilegiato è il piccione, che in questo caso è perfettamente a fuoco. Dettaglio fortuito, è l'uomo in piedi proprio di fronte al piccione, sembra avere una fotocamera in mano, e apprestarsi a scattare una foto, proprio al nostro osservatore privilegiato.

Usiamo i filtri. Specie quando ci troviamo in un punto d'osservazione elevato. 
La foto che segue è stata scattata dalla torre dell'orologio di Lucca. Il filtro Polarizzatore è stato d'obbligo per eliminare la foschia, non troppo però, altrimenti il blu dominante oltre la città sarebbe scomparso. E' ovvio che il contrasto ha fatto la sua parte, e la città è in ombra, quasi attendesse il tramonto, e il sopraggiungere della notte.


Contentratevi sui dettagli, costruite l'inquadratura con attenzione, non scattare a casaccio. Non smetterò mai di ripeterlo. Ogni cosa deve essere al suo posto. Come nella foto che segue, dove è rappresentata la Mole Antonelliana (Torino). Domandatevi: La foto avrebbe la stessa efficacia se non ci fosse l'insegna a guidare lo sguardo verso la cima della torre?


E per concludere, cercate punti di vista creativi. Come avviene a Venezia, nello scatto che segue. Siamo in uno dei tanti canali, un piccolo ponticello pedonale è proiettato sullo specchio applicato a un muro. E' uno di quegli specchi usati per guidare il traffico navale quando ci sono angoli ciechi, per evitare che i motoscafi veneziani vadano a scontrarsi tra loro nei labirintici canali della laguna. In questo caso, però, ecco che abbiamo immortalato delle persone che attraversano il ponte, in modo originale.


Note Pratiche: Non dimenticate mai l'elemento umano, e allo stesso tempo non dimenticate mai che certe persone non amano essere fotografate da estranei. Siate sempre discreti, nell'eventualità chiedete il permesso. Soprattutto cercate di inquadrare la quotidianità, e di non fare foto in posa in stile 'ritratto di famiglia'.

Per osservare qualche foto di Paesaggio Urbano posso indirizzarvi al mio album su Flickr, o sul sito di Vivian Maier, una vera regina in quest'arte.



Scopri i miei ebook cliccando QUI.
Il mio Sito / Su Amazon / Su Flickr / Su Facebook / Su Twitter / Su Google+

Consigli per gli acquisti: Strumenti Musicali / Hi-Fi / Kindle Touch / Kindle Fire / Amazon BuyVip
...e con Amazon Prime la spedizione veloce è gratis!


About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')