mercoledì 10 febbraio 2016

Il Filtro ND - #Corso #Fotografia

Glauco Silvestri
Nelle precedenti lezioni è capitato di menzionare il Filtro ND come un accessorio importante per ottenere determinati effetti, in particolare l'effetto seta che solitamente si ottiene fotografando l'acqua con tempi d'esposizione lunghi.
I filtri ND (n.d.r. Neutral Density filters)sono filtri grigi con opacità costante per tutti i colori dello spettro, per questo motivo non alterano in alcun modo le caratteristiche cromatiche dell’immagine.
Questo tipo di filtri si limita solo ad assorbire parte della luce. Ciò permette di usare tempi di esposizione più lunghi senza rischiare che l'immagine diventi sovraesposta, rendendo così possibile ottenere l’effetto del mosso dell’acqua, delle nuvole, o comunque di elementi dinamici nell’immagine, contrapposti ad altri elementi del panorama che invece restano statici.

Un filtro ND a gradazione regolabile
I filtri ND sono disponibili sul mercato sia con singole gradazioni di assorbimento (n.d.r. Come ad esempio questi), sia sottoforma di un singolo filtro dotato di ghiera e in grado di variare la propria gradazione (n.d.r. Ovvero questi). 

La differenza tra le due tipologie è pressoché nulla. 

Se i primi sono più insensibili a riflessi dovuti alla luce del sole incidente, i secondi ovviano a questo piccolo problema con la praticità dell'aver un solo filtro da portare con sé e da montare sull'obiettivo.
I differenti valori di densità, ovvero la differente capacità di assorbimento della luce, è indicata da un numero: 2, 4, 8, 16, 32. 
Come è già stato fatto notare in precedenza, anche in questo caso si segue la regola del raddoppio. Un filtro ND2 lascerà passare solo metà della luce, assorbirà quindi uno stop, e di conseguenza, se senza filtri sono necessari 0,5 secondi per la corretta esposizione, con il filtro bisognerà impostare un tempo pari a 1 secondo. Il Filtro ND4 assorbirà 2 stop, richiederà quindi 2 secondi, e via così fino all'ND32, con 5 stop di assorbimento. Il risultato lo potete osservare nelle foto che seguono.

F/4 ISO100 1/30" ND2

F/4 ISO100 1/30" ND8

F/4 ISO100 1/30" ND32

Queste tre foto sono state scattate mantenendo gli stessi parametri di esposizione, ciò permette di comprendere meglio la capacità di assorbimento della luce. La foto è stata scattata nel pomeriggio, attorno alle 16, con il sole di fronte, nascosto dalle fronde degli alberi. L'efficacia del filtro è evidente.

L'uso di questi filtri risulta conveniente in molti frangenti, dal già citato effetto seta dell'acqua, alla possibilità di fare foto architettoniche senza persone attorno. Con tempi abbastanza lunghi, infatti, e potendo abbattere la luce ambientale, è possibile far sì che i passanti scompaiano dalle nostre inquadrature, visto che la loro permanenza avviene per un tempo trascurabile rispetto a quello di esposizione.

Il mercato propone due formati fondamentali per questa tipologia di filtri: quella circolare, che va avvitata all'obiettivo (n.d.r. In questo caso è necessario acquistare un filtro del medesimo diametro dell'obiettivo), o rettangolari e adatti al porta-filtri Cokin (n.d.r. quest'ultimo da fissare all'obiettivo).

I Filtri ND Graduati
Esiste anche il filtro ND graduato, dove il livello di assorbimento è diverso tra la metà alta e quella bassa, proprio come avviene per le lenti bifocali nelle lenti da vista per occhiali.
Questa tipologia di filtro consente di andare a scurire solo la parte che ci interessa, mantenendo l'altra illuminata come nella realtà. Ciò dona più enfasi al soggetto, o all'effetto che vogliamo ottenere con la foto che stiamo per scattare, senza andare a compromettere l'immagine di contorno, o lo sfondo. 
Il problema del filtro ND graduato è la linea di demarcazione.
Con questo filtro si è costretti a mantenere una inquadratura centrale, un limite notevole al momento della composizione, e a considerare una linea d'orizzonte al centro della foto, dovuta alla evidente demarcazione tra la zona filtrante e la zona neutra. Il suo uso è di conseguenza molto limitante, rispetto alla versione non graduata, e la sua reale utilità si riduce a situazioni sporadiche che - forse - non ne giustificano l'acquisto.


Scopri i miei ebook cliccando QUI.
Il mio Sito / Su Amazon / Su Flickr / Su Facebook / Su Twitter / Su Google+

Consigli per gli acquisti: Strumenti Musicali / Hi-Fi / Kindle Touch / Kindle Fire / Amazon BuyVip
...e con Amazon Prime la spedizione veloce è gratis!


About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')