mercoledì 20 gennaio 2016

Il Blocco dell'Esposizione (AE-L e FE-L) - #Corso #Fotografia

Glauco Silvestri
Come si scatta una foto? Puntiamo sul soggetto, premiamo a metà il tasto di scatto, e quando l'autofocus ci dà l'ok (n.d.r. bip e pallino verde), scattiamo.
Fondamentalmente è questa la procedura. Però sappiamo bene che l'inquadratura va costruita, e non sempre l'Autofocus mette a fuoco il punto che vorremmo noi, specie se quel punto non si trova al centro dell'inquadratura. 
E' per questo che ci viene incontro il trucco del 'metti a fuoco e decentra'.
In pratica: Puntiamo sul soggetto, premiamo a metà il tasto di scatto, quando l'autofocus ci dà l'ok, tenendo premuto (n.d.r. a metà) il tasto di scatto decentriamo il soggetto per creare l'inquadratura desiderata, e scattiamo.

Questa soluzione è sicuramente molto pratica, ma un po' scomoda perché dobbiamo tenere sempre il tasto premuto a metà, e nel caso in cui volessimo cambiare la coppia tempo-diaframma senza modificare l'esposizione (n.d.r. In modalità P, tenendo a fuoco il soggetto, è possibile cambiare le coppie tempo-diaframma ruotando la ghiera vicina al pulsante di scatto) ci troveremmo un po' in difficoltà.
Per ciò il Blocco AE (n.d.r. AE-L, ovvero AE Locked) diventa una funzione essenziale.
Il Blocco AE si attiva con la semplice pressione di un tasto. Può essere utilizzato in tutte le modalità di misurazione dell'esposizione, anche se la modalità Spot è quella più funzionale per i nostri scopi, visto che userà il centro del fotogramma per le misurazioni.

Come si opera in questo caso? Puntiamo sul soggetto, premiamo a metà il tasto di scatto, quando l'autofocus ci dà l'ok, premiamo il tasto Blocco AE. A questo punto possiamo rilasciare il pulsante di scatto, decentrare per creare l'inquadratura desiderata, scegliere la coppia tempo-diaframma che più ci piace, e scattare.
Dopo lo scatto il Blocco AE si disattiva.

Alcune Reflex (n.d.r. come la mia EOS700D) offrono anche l'opportunità di mantenere attivo il Blocco AE anche dopo lo scatto, nel caso si volesse eseguire più foto con le medesime impostazioni.
Per ottenere ciò è sufficiente tenere premuto il pulsante Blocco AE al momento dello scatto, impedendogli a questo modo di disattivare l'impostazione a scatto eseguito.
Questa funzione viene molto utile nei contro-sole, quando la messa a fuoco è difficoltosa, e di conseguenza, una volta ottenuta, è meglio evitare di perderla perché si vuole cambiare qualche impostazione di scatto.
Nei contro-sole, spesso, viene anche utile l'utilizzo del flash. Quest'ultimo è in grado di abbattere le ombre che si possono formare su un volto quando ci troviamo in condizioni di illuminazione non ottimali.

Nel caso si volesse sfruttare il flash, il Blocco AE potrebbe venire utile per bloccare la sua esposizione. Questa opportunità è particolarmente utile nel caso del 'metti a fuoco e decentra' visto che è sempre meglio regolare il flash in base alla luce che colpisce il nostro soggetto, piuttosto che l'ambiente circostante. 
In questo caso l'opzione è chiamata Blocco FE (n.d.r. FE-L, ovvero FE Locked).
La procedura è analoga, con l'unica differenza che, prima di iniziare, è necessario aprire il flash incorporato della fotocamera.

Una volta aperto il flash, premere il pulsante di scatto a metà e attendere che l'icona del flash sia illuminata e fissa (n.d.r. Se lampeggia il flash si sta caricando), mettere a fuoco il soggetto, premere il pulsante di Blocco FE. Il flash emette un lampo di pre-flash per calcolare l'intensità di luce necessaria, e la memorizza. Lasciare il pulsante di scatto, creare l'inquadratura desiderata, regolare la coppia tempo-diaframma, e scattare.

Note Pratiche: Il Blocco FE non può essere utilizzato in Live View.


Scopri i miei ebook cliccando QUI.
Il mio Sito / Su Amazon / Su Flickr / Su Facebook / Su Twitter / Su Google+

Consigli per gli acquisti: Strumenti Musicali / Hi-Fi / Kindle Touch / Kindle Fire / Amazon BuyVip
...e con Amazon Prime la spedizione veloce è gratis!


About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')