giovedì 29 ottobre 2015

007 Quantum of Solace - #Film #Recensione

Glauco Silvestri
Eccoci al secondo 007 del trittico che vuole risvegliare dalle polveri le vicende del noto agente segreto inglese. Il reboot continua, e mentre Bond cerca di vendicare la morte della sua amata Vesper, i primi indizi dell'esistenza della Spectre si fanno vivi. 

Quantum of Solace è però incentrato su un gruppo di cospiratori che finanziano rivolte negli stati desertici del sud america. Bogotà è al centro della vicenda... Dominic Greene appare a capo di questo gruppo senza scrupoli, che tra le altre cose gode dell'appoggio della CIA, nella speranza che gli States possano godere del petrolio che si trova nei paesi in cui la rivolta è finanziata.
Ciò che le agenzie non sanno, ma che Bond scopre con l'aiuto di Camille, anche lei parte dello spionaggio, e anche lei mossa dalla vendetta nei confronti di un dittatore che stuprò e uccise la sua famiglia, è che Greene vuole speculare con l'acqua di quei paesi. Divenuto possessore di terre senza valore, ma attraversate da sorgenti sotterranee che vanno ad alimentare gli impianti idrici delle città, questi blocca le sorgenti, crea delle dighe, e comincia a speculare sul costo dell'acqua, stringendo un cappio a doppio nodo sul collo dei dittatori, che appena saliti al trono, rischiano la ribellione della popolazione per via della carenza d'acqua.

In questo episodio, che attraversa mezzo mondo, dall'Austria, all'Italia, fino al Sud America, si può osservare un Bond sempre più freddo e impermeabili alle emozioni, se non per l'odio e il desiderio di vendetta, che però mai lo spingono a perdere lucidità nel suo lavoro. Ottima la costruzione del personaggio da parte di Craig, che in questo caso è affiancato da spalle che difficilmente ne offuscano la personalità. Ci sono dei lieti ritorni, da Giannini a Jeffrey Wright, quest'ultimo impersonante un agente CIA con una coscienza. C'è ovviamente la perfetta Dench, che interpreta M. 
La bellezza algida di Olga Kurylenko, nei panni di Camille, non funziona granché. A momenti pare una bambolotta che tutti gestiscono come gli pare, in altri momenti sembra una donna consapevole di sé, in altri una bambina indifesa, in altri una scaltra agente dei servizi segreti... Ma il suo personaggio non acquisisce mai uno spessore convincente.

In generale, il film mantiene il livello delle aspettative, ed eguaglia Casino Royale in quasi tutto. Davvero un ottimo prosieguo, non posso che consigliarlo vivamente.




Scopri i miei ebook cliccando QUI.
Il mio Sito / Su Amazon / Su Flickr / Su Facebook / Su Twitter / Su Medium / Su Google+

Consigli per gli acquisti: Strumenti Musicali / Hi-Fi / Kindle Touch / Kindle Fire / Amazon BuyVip
...e con Amazon Prime la spedizione veloce è gratis!


About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')