sabato 11 aprile 2015

Rambo 2 - #Film #Recensione

Glauco Silvestri
Eccoci al secondo capitolo della saga di Rambo. Rambo 2 è uno dei pochi sequel che non va a rovinare l'immagine che ci si era fatti del personaggio. Comincia esattamente dov'era finito il primo. Arrestato e condannato ai lavori forzati, John Rambo sconta la sua pena pacatamente spaccando pietre dalla mattina alla sera. Attività che lo tranquillizza, perché gli dà un posto dove stare, e qualcosa da fare. Ma ciò non è destinato a durare nel tempo, visto che il colonnello Trautman gli propone una riduzione di pensa purché accetti di recarsi nuovamente nel Vietnam. Scopo della missione, questa volta, è trovare le prove fotografiche che ancora esistano prigionieri americani in quei luoghi remoti. Rambo accetta. Ma a causa di un incidente durante il lancio col paracadute, finisce molto lontano dal luogo dove avrebbe dovuto toccare terra, perde l'equipaggiamento, e soprattutto, al campo base cominciano a dubitare che la missione possa avere successo. E' la fiducia di Trautman a convincere tutti a rispettare gli impegni presi con Rambo, e a permettere a quest'ultimo di potersi recare al luogo di recupero e trovare un elicottero pronto a prelevarlo.
Rambo si inoltra nella foresta, incontra la sua guida, una vecchia conoscenza dai tempi della guerra, una ragazza, figlia di un combattente amico di John, e assieme si recano al campo di prigionia. Vista la situazione dei prigionieri, Rambo decide che non può solamente prendere delle foto. Entra in azione e libera i suoi compagni d'arme, poi comincia la fuga... Ma al punto di ritrovo l'elicottero non li raccoglie. Il capo missione annulla tutto, e il pilota del velivolo decide di non atterrare. Rambo viene catturato e torturato. Scopre che i russi sono implicati nel mantenimento sotto chiave dei prigionieri americani. Quando questi gli rivelano che è stato il capo missione stesso a tradirlo, Rambo diventa una furia. Si libera, libera persino i prigionieri, e si prepara alla propria ennesima vendetta.

Azione, emozioni, gesta eroiche, e persino un bacio appassionato. Questo è Rambo 2, un film che non tradisce, che addirittura alza il livello rispetto al primo film, e rende John ancora più umano di quando già non fosse stato dipinto. Grandiosa la scena finale dove un Mil-Mi24 Hind sfida un banale Bell 204 (certo che mi pare strano che i russi usino elicotteri americani... ma già Top Gun mi aveva abituato a queste cadute di stile hollywoodiane). Meno realistico è il ritorno in Thailandia con l'elicottero in difficoltà... Si vede lontano un chilometro che il fumo esce dalla cabina e non dal vano motori. Ma son peccati veniali che nulla tolgono al contesto generale.

Bel film, un classico intramontabile.



Scopri i miei ebook cliccando QUI.
Il mio Sito / Su Amazon / Su Flickr / Su Facebook / Su Twitter / Su Google+

Consigli per gli acquisti: Strumenti Musicali / Hi-Fi / Kindle Touch / Kindle Fire / Amazon BuyVip


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')