sabato 21 marzo 2015

Maze Runner - #Film #Recensione

Glauco Silvestri
Al cinema non l'avevo visto... E mi pento di tutto ciò! L'avevo classificato come il solito film Young Adult dal sapore ingentilito pieno di tanti giovani dal bel faccino, tanto love, poca profondità e/o una trama che segue il solito schema ormai abusato. Ho esagerato, lo ammetto, ma questo pensavo, e lo ribadisco, me ne pento.

Maze Runner è davvero un bel film, ben costruito, con una struttura solida, emozioni, mistero, poco love, e quel pizzico di indeterminazione che arriva fino alla fine della pellicola senza mai lasciare scampoli di capire il costrutto generale. Ovviamente ho visto il film senza leggere i romanzi, altrimenti mi sarei perso metà del piacere nel vedere la pellicola.

Ma parliamo della trama. Siamo in un futuro prossimo, questo ve lo spoilero, anche se lo si comprende solo a film molto avanzato. Il giovane Thomas viene proiettato nel bel mezzo di un labirinto. Quell'area è una specie di giardino dove vivono altri ragazzi come lui, e che come lui si ritrovano la memoria completamente svuotata. Questa comunità vive in una struttura piuttosto semplice e funzionale. Attorno a loro ci sono mura altissime, oltre le quali si dipana un labirinto. Di giorno le porte del labirinto si aprono. E' in quel momento che i velocisti entrano e cercano una via di uscita. La notte però si torna tutti al giardino, perché le porte si chiudono, ma al di là delle mura c'è qualcosa che uccide spietatamente. Il fatto è che Thomas è curioso, e non accetta l'insieme di dogmi che hanno tenuto insieme la fragile società di quei ragazzi impauriti. Per cui non segue le regole, e entra nel labirinto.Ciò mette in crisi l'intera società dei ragazzi... ma soprattutto, avvia una serie di eventi che spingeranno, volenti o nolenti, i giovani ad affrontare le avversità oltre le mura.

Potente dal punto di vista emotivo. I ragazzi sono molto diversi tra loro. Ci sono i ragazzi alfa capaci di tenere le redini del gruppo. Quelli bravi a usare le mani e a costruire. Quelli che vedono nelle regole un dogma religioso. E poi c'è Thomas, che a causa della sua curiosità mette in dubbio ogni certezza proposta da chi è entrato nel labirinto prima di lui. Ma il motore di questo film sono le domande che lo spettatore si pone: Perché sono nel labirinto? Chi ce li ha messi? Cosa c'è fuori dal labirinto? Il film mi ricorda molto The Cube, e la sua struttura è davvero molto efficace. I ragazzi son tutti molto bravi nei loro ruoli. Non è una storiella piatta. Qui c'è parecchio materiale, ed è ben esposto e raccontato. Il film ti tiene lì fino in fondo e oltre.

Ve lo dico, tanto nasce da una serie di libri fantasy/fantascientifici. Il finale è aperto, ma è comunque conclusivo. Non si rimane delusi, piuttosto si vorrebbe vedere come va avanti. C'è talmente tanto di inspiegato che questa saga potrebbe catturare lo spettatore esattamente come ha fatto Lost. Si spera, ovviamente, che tutto non degeneri in qualcosa di... ehm. Fine. Non vado oltre.


Scopri i miei ebook cliccando QUI.
Il mio Sito / Su Amazon / Su Flickr / Su Facebook / Su Twitter

Consigli per gli acquisti: Strumenti Musicali / Hi-Fi / Kindle Touch / Kindle Fire / Amazon BuyVip


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')