martedì 10 febbraio 2015

Il cavaliere Oscuro, il Ritorno

Glauco Silvestri
Forse non dovrei parlare di questo film, visto che mi ha emozionato tanto... Ma tanto... Al punto da farmi addormentare. Difatti, lo ammetto, Il Cavaliere Oscuro - Il Ritorno fa parte della mia filmografia solo per completare la trilogia di Nolan. Tuttavia cerchiamo di essere costruttivi, e diamo il via a questa recensione con la trama del film, che comunque non è la prima volta che lo vedo.

Sono passati otto anni da quando Batman scomparve nella notte, quando si caricò del fardello della morte di Dent per far sì che il suo operato, prima della follia, non andasse perduto. Otto anni in cui Wayne si rifugia nella propria abitazione, non vedendo mai nessuno, e lasciando poche tracce della sua esistenza. Otto anni in cui la città di Gotham vive un momento di tranquillità incredibile, dove la polizia si ritrova a svolgere compiti di routine, e non deve più lottare con la criminalità selvaggia di un tempo. Otto anni... Ma non può andare avanti così per sempre.
Da un lato uno scaltro "gatto" riesce a rubare la collana di perle appartenuta alla madre di Bruce. Dall'altro c'è la fuga di un terrorista senza morale di nome Bane. Quest'ultimo mette a ferro e fuoco la città di Gotham, e costringe Batman a indossare nuovamente la usa maschera. Un Batman invecchiato e arrugginito, che rischia persino di avere la peggio... 

Sfortunatamente Bane non ha il carisma giusto. E' cattivo, è violento, la sua fuga è spettacolare... Ma ammettiamolo, assurda e poco credibile! La trama non sta molto in piedi, è forzata, e Anne Hathaway, per quanto carina e atletica, non ha proprio la faccia da Cat Woman. Io... ho ancora in mente Michelle Pfeiffer in quel ruolo, e deve ancora nascere un'attrice che possa scalzarla dal trono.
Per l'amor di Dio. Ottimo Micheal Caine, come al solito. Lui è una certezza. Il resto sta sopra la sufficienza, ma non brilla. Il film è ben curato. Effetti speciali, costumi, e ricostruzioni sono perfette. Anche la CGI non lascia dubbi. Però il film ha perso carisma. Non riesco neppure a consolarmi bevendo un bicchiere di Fernet Branca. Il finale è piuttosto tirato... Il lieto fine all'americana ha rovinato molti film, in questo caso però non fa altro che mantenere il livello, che però non è alto se non

Insomma... Son deluso, ma qualcosa da salvare c'è. Manca tutto, è piatto, vive solo di effetti speciali. Lo si percepisce bene, specie dopo aver visto il secondo episodio, il migliore di sempre. Però l'ensemble della trilogia funziona. E' un crescendo interessante che scava nell'animo di un ragazzino tormentato che diventa uomo. Diciamocelo... Wayne è la causa e la soluzione del problema. Questo mi piace molto. Mi piace l'umanità di Batman, che non è invincibile, ma vince perché i suoi avversari tendono a sottovalutarlo, o a sopravvalutarsi, tanto da lasciare sempre uno spiraglio all'eroe. Va bene così. Nel contesto ci sta bene anche questa terza pellicola, che pur nei suoi limiti, ci mostra le debolezze dell'uomo, debolezze che la maschera nasconde, ma non cancella. Una parabola interessante, quindi, che valorizza anche un film non perfetto, se visto assieme ai suoi due predecessori.


Scopri i miei ebook cliccando QUI.
Il mio Sito / Su Amazon / Su Flickr / Su Facebook / Su Twitter / Su Vimeo

Consigli per gli acquisti: Strumenti Musicali / Hi-Fi / Kindle Touch / Kindle Fire / Amazon BuyVip


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')