giovedì 11 dicembre 2014

Dragon Trainer

Glauco Silvestri
Questo film mi piace parecchio per la qualità della CGI. Il mare, i velieri, le fiamme, la nebbia, il realismo delle ambientazioni è davvero superbo. A ricordarci che stiamo guardando un cartone animato sono i personaggi, le case, i dettagli disegnati nel solito - sempre uguale - stile Dreamworks... che piace, ma che non sorprende.

Dragon Trainer racconta la storia dell'adolescente vichingo Hic, che vive sull'isola di Berk, dove combattere i draghi è uno stile di vita. Lui è un po' diverso dagl'altri vichinghi. Non è forte, non ha un carattere ruvido, sembra ed è completamente fuori posto nel suo villaggio. I suoi coetanei lo schivano. Non è proprio in grado di integrarsi con la comunità, nonostante suo padre sia il capo.
Però è molto intelligente. E grazie alla sua intelligenza riesce a ferire una Furia Buia, ma quando è lì sul punto di finirla... non ci riesce. Anzi, decide di riparare al danno - che ha menomato il drago al punto da costringerlo a terra. Tentare di guarire il drago fa sì che il ragazzo impari su di loro più di quanto i vichinghi abbiano mai saputo in generazioni e generazioni di guerre e battaglie. Diventa in fretta un paladino, nel suo popolo, grazie alle nozioni acquisite, ma non uccide mai i draghi durante gli allenamenti, li addormenta, li controlla... così alla fine il suo stratagemma viene scoperto.
[Spoiler]Rinchiuso lui, la Furia Buia - Sdentato - viene costretta a condurre l'esercito vichingo all'isola dove i draghi hanno il nido, ma non sanno cosa dovranno fronteggiare per allontanare gli animali dalle loro terre. E solo l'unione dei ragazzi del paese, gli unici non partiti per la battaglia, e dei draghi 'da allenamento', farà sì che la battaglia sia vinta[Spoiler].

Storia simpatica, con tratti divertenti e altri romantici, nonché strappalacrime. Il rapporto tra padre e figlio, la sensazione di essere emarginati, l'incapacità di far parte di un gruppo vengono sviscerati, per quanto in modo simbolico e semplicistico, e condotti verso quello che dovrebbe essere il 'messaggio', ovvero quello di essere sé stessi e di fare tutto ciò che è necessario affinché gli altri comprendano le proprie qualità. Messaggio che potrebbe calzare a tutti i teenager che si sentono esclusi dalla società moderna, ma che poi non è così banale da mettere in pratica.
E' crescendo, facendo esperienza, e convivendo con i propri problemi, che si riesce ad accettarli e superarli. E in fondo è proprio questo che fa Hic, e grazie alle sue qualità riesce persino a conquistare la rude Astrid.
Lieto fine, quindi, come è giusto che sia. 

Un film di animazione che merita, anche se subito che il seguito sia una visione altrettanto azzeccata. Per me andava bene così com'era. Ma bisogna batter cassa, non è forse vero? Ma bando alle ciance, non posso certo parlare di qualcosa che non visto. Per cui vi dico... Guardatevi il primo che vale la pena.




Scopri i miei ebook cliccando QUI.
Il mio Sito / Su Amazon / Su Flickr / Su Facebook / Su Twitter / Su Vimeo

Consigli per gli acquisti: Strumenti Musicali / Hi-Fi / Kindle Touch / Kindle Fire / Amazon BuyVip


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')