giovedì 29 maggio 2014

Starship Troopers 2 - Gli eroi della Federazione

Glauco Silvestri
Phil Tippett decide di staccarsi completamente dall'idea originale del film che dà origine alla saga. La denuncia, lo sbeffeggiamento, il comportamento smargiasso si perdono per una pellicola più tradizionale, ove si cerca di catturare lo spettatore creando un film più tradizionale, dove il tema fantascientifico serve solo come scusa per costruire una pellicola con risvolti action-horror. Ovviamente parlo di Starship Troopers 2.

La trama è semplice. La guerra della Federazione contro gli insetti giganti continua e sembra non avere fine. Dei ragni mostruosi avanzano contro un piccolo gruppo di soldati costretti a rifugiarsi in un avamposto abbandonato. Giunti lì, sistemano il sistemabile e lanciano un SOS. Nel frattempo trovano imprigionato in una cella un soldato pluridecorato accusato di vari reati contro la federazione e i suoi superiori - ormai deceduti.
Gli attacchi degli insetti sono incalzanti, ma la vera minaccia è infiltrata nella truppa... Diciamo che per salvarsi dovranno usare la testa, prima che gli insetti gliela divorino! 

La trama immagino che già la conoscevate, per cui credo che non farò torto a nessuno se nei commenti alla pellicola farò qualche spoiler qua e là. Gli ingredienti sono, come ho detto, horror e azione, con un briciolo di erotismo... concedetemelo, gratuito. [spoiler]Gli insetti che si impossessano dei corpi umani[spoiler] è un'idea di per sé interessante. Meno quando appare chiaro che il loro scopo non è quello di infiltrarsi nella flotta, bensì di sterminare i pochi soldati bloccati nell'avamposto. Gli stessi finiscono per essere personaggi che rasentano i cliché più noti dei film horror. C'è la ragazza 'biondona seducente' che va in giro nuda. C'è la morettina 'demente' che canta ritornelli infantili. C'è il macho col coltello facile. C'è il giovane dalla faccia pulita, carino, timido, e gentile. C'è il 'tecnico' timido e balbuziente, sempre disponibile al lavoro. E per finire c'è pure il generale duro, esigente, ma indulgente con i suoi uomini migliori. 
Tra i buoni troviamo invece il 'veterano ribelle'. C'è la 'donna soldato' dal carattere duro come un muro di cemento. E c'è persino una donna incinta, il cui bimbo non ancora nato ha poteri ESP.

Nonostante tutto ciò, il film funziona, per quello che è. Diverte, e qualche colpo di scena ha persino la sua efficacia. Altre cose funzionano meno... Insomma, non sfiora neppure i livelli del primo film, però in una sera piovosa, fa passare una bella oretta e mezza di divertimento.

PS. 
Vale la pena guardarlo in lingua originale!



Fino al 9 Giugno grandi promozioni sui miei ebook! Scopri quali scaricare gratis cliccando QUI.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')