lunedì 25 novembre 2013

Cappuccetto Rosso e gli Insoliti Sospetti

Glauco Silvestri
Tutti conoscono la storia di Cappuccetto Rosso o almeno credono di conoscerla. Ma non sempre le cose stanno come si crede di sapere. Ne Cappuccetto Rosso e gli Insoliti Sospetti viene finalmente raccontata la cruda verità, probabilmente, sulla storia più truculenta tra le favole della nostra infanzia.
Un importante detective, infatti, decide di investigare sui fatti di questa nefanda vicenda, il Lupo, il Taglialegna, Cappuccetto rosso, la Nonna... tutti vengono interrogati e messi sotto torchio. Ciò che salta fuori è qualcosa di terribile, un complotto, l'anima nera di un personaggio la cui innocenza, fino alla visione di questo film, era considerata indubbia.

Un film che fa davvero ridere. I personaggi non sono ciò che ci si immagina, a partire dalla cara nonnina, [Spoiler] che in realtà si fa chiamare NNN (avete presente Vin Diesel in XXX, ecco!) ed è una leggenda negli sport estremi. Il Lupo... è un reporter che indaga sui misteriosi crimini del bosco, e gira sempre in compagnia di Scattino, il suo foto-reporter. Il Taglialegna è in realtà un attore che spera di ottenere una parte da... per l'appunto... taglialegna, in una pubblicità di una crema per i piedi! E poi c'è il Coniglietto Pasquale, così candido e dolce all'apparenza ma... [Fine Spoiler]. Divertentissima è la Capra colpita da un incantesimo che la costringe a cantare in continuazione... soprattutto, fate attenzione alle sue corna! Non mancano citazioni dalle fiabe più classiche, soprattutto le gag dei Tre Porcellini sono una più curiosa dell'altra. Il disegno è da videogame, un po' volutamente rigido, o meglio plastico, nei movimenti... ma perfetto in ogni dettaglio.
Ve lo consiglio, è davvero un bel vedere, e diverte senza sosta!




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')