mercoledì 30 ottobre 2013

Megamind

Glauco Silvestri
Cartone animato della Dreamworks che cerca di imitare il capolavoro Pixar analogo. Megamind parla di super eroi. Due bimbi fuggono sulle loro capsule da pianeti gemelli che stanno per essere risucchiati da un buco nero. Entrambi sono destinati a vagare nello spazio e cadere sul nostro pianeta, solo che uno finisce in una sontuosa villa, l'altro invece all'interno di un carcere penitenziario. Il loro destino è segnato, diventeranno l'uno la nemesi dell'altro. Il primo diventa Metroman, protettore di Metro City. L'altro diventa Megamind... il super cattivo per eccellenza. Tra loro, ovviamente, c'è la bella giornalista...
Il film comincia con Megamind che rapisce la bella e... riesce a sconfiggere Metroman. Colpo di scena! Metro City è nelle mani del male!
Ma non ci può essere il male senza il bene, per cui Megamind è spaesato e incapace di fare alcunché. Fintanto che non arriva l'idea geniale... creare un nuovo eroe dal dna di Metroman. E così iniziano i guai veri...

Film carino, forse non capace di far ridere come Gli Incredibili della Pixar ma davvero piacevole. Notevoli sono i richiami ai film di Superman, così come ho trovato allegorico il fatto che Metroman somigli a (e vesta come) Elvis Presley. E questo è un piccolo Spoiler su cui non voglio prolungarmi. I personaggi sono ben costruiti, e a ben vedere i robot che assistono Megamind, e il rapporto tra lui e loro, mi ricorda molto i Minion di Cattivissimo Me. Ora non riesco a far mente locale se quest'ultimo cartoon fosse già uscito all'epoca dell'arrivo in sala di Megamind (ho controllato al volo su Amazon: il DVD di Cattivissimo Me è uscito nel Febbraio 2011, mentre Megamind nel Maggio 2011), ma ci sono molte somiglianze tra i due cartoni animati.
Non è per bambini, questo è poco ma è sicuro. Solo gli adulti possono cogliere a pieno la bellezza di questo cartoon. Però sono sicuro che pure i bambini possono divertirsi nel guardarlo.
Lo Consiglio!




About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')