venerdì 27 settembre 2013

Sbadiglio Nero

Glauco Silvestri
In purgatorio non c'è nulla da fare. Appena arrivati si deliziano i veterani con racconti di ciò che si è visto sulla terra, di ciò che è cambiato, e si risponde alle domande che vengono poste, ma poi si cade in una sorta di limbo dove il tempo non passa mai, nell'attesa che venga il momento in cui si riesce a varcare la soglia del paradiso, oppure no. E così quelli che stanno nel purgatorio cercano di rendersi conto dello scorrere del tempo nell'unico modo che gli è concesso, ovvero azzuffandosi, perché provando dolore, mentre il corpo si rigenera, si prova nuovamente una certa consapevolezza di esistere.

Così inizia questa breve graphic novel di Ratigher, una macabra, quanto triste visione, di ciò che esiste dopo la morte. Sbadiglio Nero, nelle sue 15 pagine, ci mette di fronte a un terribile enigma, cosa accade nel purgatorio? Le anime tormentate cercano quel briciolo di esistenza che ancora esiste in loro, in attesa che scenda un angelo a decretare l'ardua sentenza, che poi è una sorta di 'pesca della fortuna'. C'è la possibilità di andare in paradiso, o di precipitare all'inferno, ma anche di fare un viaggio sulla Terra sotto forma di spirito. Molto è in mando al fato, al caso, al destino. A volte è l'angelo stesso che decide. Le anime, nel frattempo, si azzuffano alla ricerca dell'ultimo scampolo di vita che gli rimane, o per lo meno illusione di vita che gli rimane. E' profondo nella sua crudità. Davvero un piccolo gioiello. per di più è gratis!




About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')