venerdì 5 aprile 2013

Mi devo Ricredere...

Glauco Silvestri
Ho sempre sostenuto che l'iPad fosse un ottimo strumento per la fruizione di dati, ma non particolarmente adatto alla creazione di dati.

Quando l'ho acquistato ho titubato parecchio... 
Avevo scartato i Tablet Android per via della poco apprezzata esperienza avuta con i miei due ex-cellulari che avevano a bordo il sistema operativo di Google. 

Aspettavo con curiosità l'uscita del Surface perché lo ritenevo particolarmente adatto alle mie esigenze, visto che era un computer mascherato da tablet...

Alla fine ha deciso il portafogli... e uno sconto imperdibile... a far pendere l'ago della bilancia dalla parte del tablet di Apple. E poi, in fondo, a me l'iPad serviva come "book fotografico" dei miei lavori, da utilizzare davanti a galleristi e situazioni simili. Non avevo in previsione di lavorarci, per quello avevo il Macbook a casa.

Ma devo assolutamente ricredermi... 
L'iPad è ottimo anche per la creazione di dati, per il lavoro in mobilità. L'unico limite da sottolineare è la capacità di scambio dati, visto che non ha modo di interfacciarsi con l'esterno se non attraverso la connessione dock, che però impone una sincronia con la macchina a cui è collegato. Fortunatamente c'è iCloud... ogni cosa fatta su iPad mi si proietta "magicamente" sul mio Mac. E se ho bisogno di dare qualcosa a un esterno, c'è la mia fida chiavetta USB da 8GB che non è sicuramente andata in pensione (e che, per ora, è ancora più pratica di un sistema di sharing tra spazi cloud tipo DropBox, che andrebbe configurato di volta in volta a seconda della persona con cui si vuole scambiare dati).

Ma che cosa ci faccio sull'iPad?

  • Ci disegno, grazie a Sketchbook Pro. Molti dei disegni realizzati con iPad ve li ho mostrati su questo stesso blog (qui).
  • Ci scrivo grazie a iWorks (ovvero con Pages e Numbers). La saga che si sostituirà a H-Asteroid a fine ottobre è stata buttata giù quasi completamente su iPad, e poi risistemata su Mac.
  • Ci seguo il corso di Chitarra, visto che ho riversato i brani del cd del corso su iTunes... e visto che non possiedo più uno stereo, o un lettore cd, da quando uso il MacMini come Media Center, trovo più comodo tenermi vicino l'iPad, piuttosto che il TV 32" della sala.
  • Ci bloggo... visto che c'è l'applicazione per Blogger.
Oltre a ciò, ovviamente, lo uso come tutti quanti fanno... per navigare sui social network, per leggere la mia collezione di feed con feedly, ci faccio qualche giochino (raramente... non sono un gran gamer, preferisco dedicare il mio tempo alla lettura), ma non ci leggo, per quello sono ancora fedele al mio Kindle con display e-ink.

Insomma... l'iPad è davvero versatile, molto più di quanto immaginassi. 





About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

2 commenti:

  1. Anche io sto pensando seriamente di prenderne uno, peccato solo dover tenere sotto controllo un bilancio altrimenti l'ipad sarebbe già nelle mie mani! :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh... io l'ho preso solo perché mi son trovato di fronte a uno sconto incredibile... (399 invece che 499 per l'iPad4 16Gb wifi).

      Elimina

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')