mercoledì 3 aprile 2013

L'umanità è scomparsa

Glauco Silvestri
Questo Urania è datato 29/11/1992. Quando uscì ero alla scuola militare della Cecchignola, e avevo finito il CAR da poco più di un mese. Stavo facendo un corso per Tecnico Riparatore per Missili Controcarro TOW... e nel tempo libero stavo leggendo un libro indimenticabile (Il Fantasma di Harlot), e avrei fatto meglio a leggere questo bel quattordicinale (all'epoca usciva ogni 14 giorni!) invece che quel mattone!

Già... avrei fatto meglio, perché questa antologia è spettacolare. Contiene diversi racconti di Rod Serling, che forse non è uno dei maestri della fantascienza, ma che però è il papà di molti racconti che "Ai confini della Realtà" ci ha mostrato alla tv.

Questo volumetto contiene alcuni di questi racconti. Un volumetto prezioso perché dopo la conclusione di ogni racconto c'è una piccola aggiunta... ovvero il finale dell'episodio corrispondente; avete presente la voce fuoricampo che faceva sempre la morale alla conclusione degli episodi, vero?

Oltre a ciò, in questo volumetto, c'è anche un breve, ma esaustivo, saggio su Dick.

Il mio racconto preferito tra quelli che ho letto? No, non quello che dà il titolo all'antologia (per quanto sia uno dei più belli), bensì "Arrivano i mostri in Via degli Aceri". Una storia davvero inquietante che racconta una invasione aliena... ma svelare i dettagli di questa storia significherebbe rovinare la sorpresa. Per cui fate come me, andate in un mercatino e cercate questo libretto.



About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

2 commenti:

  1. Ho letto e conservo gelosamente questo bianco volumetto! Rod Serling è uno dei miei autori preferiti, proprio per le trame sempre sul filo de rasoio, dove la sorpresa è dietro l'angolo, proprio come negli episodi di Ai confini della realtà. Stranamente per un po' di tempo ho confuso Rod Serling con Bruce Streling che ho scoperto proprio perché una volta al mercatino presi un libro del secondo credendolo del primo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le vie della narrativa sono infinite... dev'essere bello scoprire un autore per colpa di una assonanza tra i cognomi! :D

      Elimina

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')