lunedì 21 gennaio 2013

Sul Baratro...

Glauco Silvestri
Stanotte ho fatto un sogno. Ero aggrappato a una parete di roccia. Sotto di me un torrente. Potevo vedere alcune ruspe lavorare sulla sponda ghiaiosa opposta alla parete in cui mi trovavo. Non sapevo come ero finito lì... e non sapevo neppure come uscirne.
Salire, arrampicarmi fino alla cima? Attorno a me non vedevo appigli possibili.
Scendere fino al torrente? Sotto di me vedevo giusto una piccola piattaforma dove avrei potuto appoggiare i piedi, ma era a circa tre metri da me.
Buttarmi e sperare che l'acqua assorbisse l'impatto come fa Rambo per sfuggire dalla polizia? Quello sotto i miei piedi era un torrente, non un fiume. Avevo grossi dubbi che ci fosse abbastanza acqua per non sfracellarsi.
Che fare? Voi che avreste fatto? Bè, io mi sono svegliato e ho risolto il problema!

-


Last night I had a dream. I was clinging to a cliff. Below me there was a creek. I could see some bulldozers working on the pebbly shore opposite the cliff where I was gripped. I Did not know how I got there... and I did not know how to get out from that situation.
Climb up to the top? Around me I could not see grips possible.
Go down to the creek? Below me I could see just a small platform where I could place my feet, but it was about three metres from me.
Throw myself down and hope that the water will absorb the impact as it did Rambo to escape from the police? The one under my feet was a just a creek, not a big river. I had serious doubts that there was enough water to not crash and die.
So, What I had to do? What You would have done if you where in my shoes? Well... I woke up and solved the problem!



About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

1 commenti:

  1. Io eviterei, in via cautelativa, di vedere certi film prima di andare a letto. E comunque soffrendo di vertigini, non mi sarei arrampicato fin lassù, è il caso di dire... nemmeno per sogno!

    RispondiElimina

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')