martedì 6 novembre 2012

Player One

Glauco Silvestri
I Personaggi sono piatti come se provenissero da un videogame. Le ambientazioni sono appena accennate. La trama è prevedibile... ma nonostante ciò, Player One è probabilmente il più bel libro che abbia letto da qualche anno a questa parte.

Siamo in un futuro prossimo. Il mondo è preda di una crisi globale. La povertà dilaga. L'ambiente è devastato. Le speranze umane sono ormai ridotte all'osso e nessuno fa più nulla per cercare di raddrizzare la situazione. Il mondo è in mano a poche corporation. L'unica cosa che è rimasto libero è OASIS.
OASIS è una sorta di evoluzione dell'attuale internet. E' una rete globale gratuita a cui si ha accesso attraverso particolari attrezzature che consentono di pilotare il proprio avatar all'interno di un universo digitale sconfinato. Immaginate Second Life all'ennesima potenza. OASIS contiene milioni di pianeti. I vari utenti interagiscono come se fossero all'interno a un gioco di ruolo in rete. Si possono accumilare crediti per acquistare oggetti, ci sono gli amuleti, gli artefatti, interi mondi gioco, ma anche scuole (l'istruzione avviene per lo più all'interno di queste scuole), luoghi per divertirsi, di tutto e di più. Il 90% della popolazione terrestre è povera, ma dentro OASIS può avere una vita differente... e non è un caso che tutti passino parecchio tempo all'interno di questo universo. 
Il creatore di OASIS muore, e lascia in eredità OASIS e tutto il suo capitale a chi riuscirà a trovare tre chiavi nascoste, queste chiavi serviranno per aprire tre porte, ognuna di queste nasconde un gioco, un indovinello, un qualcosa da risolvere. Chi risolverà tutto quanto diventerà padrone di OASIS. Alla caccia partecipano i Gunter... ovvero dei cacciatori specializzati sulla vita del creatore di OASIS; e i Sixter, ovvero dei tecnici specializzati dipendenti della IOI, una delle mega corporazioni mondiali, il cui scopo è di privatizzare OASIS per ottenere ancora più profitti rispetto a ciò che ora l'ambiente virtuale concede.
Il personaggio principale è Wade, un ragazzo povero, Gunter, che scopre la prima chiave dopo cinque anni di ricerche senza successo... e da qui è una immersione completa in un mondo che richiama i primi anni ottanta, i videogame come Joust (lo adoravo), film come Wargames (bellissimo!), giochi di ruolo come D&D, fantasy e fantascienza di quel periodo, i robot giganti, gruppi rock come i Rush... in una avventura geek incredibile e che tiene incollati alle pagine del libro.

Bellissimo. Se non lo leggete perdete qualcosa di prezioso. Ovviamente... dovete avere un pochino di animo geek per poterlo apprezzare!



About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')