mercoledì 24 ottobre 2012

Choosy

Glauco Silvestri
Un tempo erano Bamboccioni. Oggi sono Choosy. Il governo, per quanto tecnico, fatica nel tenere un tono diplomatico quando si parla di lavoro e nuove generazioni. Bisogna dire che è anche distratto nei confronti delle vecchie generazioni, tanto che un'altra parola, oltre alle due succitate, che è stata in auge (e lo è tutt'ora), è esodati... va bé!

Questi argomenti, estrapolati dal discorso che li ha generati, probabilmente risultano fastidiosi (eufemisticamente) alle nuove generazioni, ma anche alla maggioranza degli italiani che vedono i propri figli sbattere contro muri di gomma ogni volta che fanno un colloquio (troppo qualificato, poco qualificato, troppa esperienza, poca esperienza...). Probabilmente, nella complessità dei discorsi d'origine, il loro significato tornerebbe ad acquisire un peso meno rilevante e più corretto.

Il fatto è che, probabilmente, in Italia, esistono veramente dei giovani che non vogliono lasciare le mura di casa perché fa loro comodo che mamma si occupi di tutto, però è altrettanto vero che non tutti i giovani sono fatti così, che una buona fetta esce di casa molto presto, che un'altra buona fetta vorrebbe uscire di casa ma non ne ha le facoltà (economiche e/o di altro tipo), che un'altra fetta ancora ci ha provato ma poi è rimasto soffocato da eventi esterni ed è dovuto tornare sui suoi passi.

Il fatto è che, probabilmente, in Italia, esistono veramente dei giovani che non sono disposti a fare 'la gavetta' e che se ne stanno in panciolle attendendo che gli cada tra capo e collo una bella offerta di lavoro da general manager in qualche multinazionale di grido. Sono però altrettanto convinto che ne esistono altri (e li conosco) che hanno accettato lavori umili in attesa di trovare quello adatto alla propria qualifica, e altri che rifiutano contratti assurdi come i comelichiamoio contratti 'coccodé' e 'coccoprofessional' (e lo trovo più che giusto) e preferiscono scegliere lavori che comunque siano orientati verso le loro qualifiche. 

Io sono convinto che di Bamboccioni ne esistano tanti in Italia quanti ne esistono in tutto il mondo, e allo stesso modo la penso per i Choosy... Il fatto è che questi sono individui che fanno parte della categoria 'giovani', ma non sono tutti i giovani. E se da noi sono messi così in evidenza... è solo perché il sistema paese non ha un vero progetto per fare in modo che il lavoro sia una macchina ben oliata e funzionante a dovere.



About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')